Menu
 
Home Brand & Prodotti > Analisi di branding > &OtherStories/H&M: sostenibilità non green washing
&OtherStories/H&M: sostenibilità non green washing
20.03.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
La fotografia è stata scattata nel flagship di New York di &OtherStories del gruppo di H&M. L’insegna, il brand, invitano a riportare capi e borse usate nel negozio in cambio di un buono acquisto per un futuro shopping. Di per sé è un’azione promozionale come ce ne sono tante...


&OtherStories/H&M: sostenibilità non green washing

 
Marzo 2017. La fotografia è stata scattata nel flagship di New York di &OtherStories del gruppo di H&M.
 
L’insegna, il brand, invitano a riportare capi e borse usate nel negozio in cambio di un buono acquisto per un futuro shopping.
 
Di per sé è un’azione promozionale come ce ne sono tante.
 
Il gruppo H&M ha però compreso questa come altre iniziative sotto l’ombrello della sostenibilità. Diciamo francamente che l’operazione somiglia molto ad altre operazioni di green washing che non fanno bene alla marca, &OtherStories e nemmeno ad H&M.
 
Infatti il brand non spiega cosa ne farà dei prodotti recuperati, ne come li impiegherà. È un peccato perché il riciclo nelle attuali fasi economiche e sociali ha un valore in sé, soprattutto se è motivato, spiegato e trasparente.
 
Dire semplicemente di riportare un capo in cambio di un buono sconto non è davvero sufficiente, soprattutto, nel marasma delle promozioni.
 
Provate cara &OtherStories e H&M a rimotivarle, soprattutto per il vostro valore di Marca, di Brand, con le iniziali maiuscole?
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 01.10.2017
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

LOADING