Menu
 
Home Brand & Prodotti > Analisi di branding > The Big Dilemma: MDD o IDM? Il caso della carta
The Big Dilemma: MDD o IDM? Il caso della carta
06.11.2017
Autore
Silvia Barbieri Contributor
Oggi parliamo di carta igienica: una categoria che si potrebbe erroneamente pensare essere una commodity, con una quota di mercato molto importante della marca del distributore e una competizione basata solo sul pezzo...

The Big Dilemma: MDD o IDM? Il caso della carta

Ottobre 2017. Oggi parliamo di carta igienica: una categoria che si potrebbe erroneamente pensare essere una commodity, con una quota di mercato molto importante della marca del distributore e una competizione basata solo sul pezzo.
 
Bene: non è così.
 
La MDD si attesta su una quota che indicativamente supera il 40%: una quota certamente importante ma più bassa di quanto ci si potrebbe aspettare. A guardare lo scaffale, forse si trova la risposta a questa tenuta della marca industriale: mentre l’insegna mette a scaffale prodotti che spingono a livellare il mercato, a banalizzare il prodotto, a rendere la scelta dei consumatori disinvestita, la marca industriale continua a innovare, a investire, a rendere la scelta motivabile.
 
Il ruolo delle promo
Le promozioni hanno un impatto sulle scelte di chi compra ma le persone sanno distinguere con chiarezza la qualità, l’innovazione, la tensione al miglioramento costante e, non ultima, la gratificazione sensoriale a scaffale e a casa.
 
Il ruolo della marca
Prendiamo Regina (Sofidel), marca leader nel prezzo e nel mercato: il suo segreto sta tutto qui, nel continuare a cambiare insieme ai suoi clienti, evolvendo o disegnando prodotti sempre più tagliati sulle esigenze specifiche dei mercati, votandosi alla sostenibilità, ridisegnando logo e packaging per valorizzare le icone storiche – come i Rotoloni – e i nuovi eroi dell’innovazione, rinnovando la comunicazione. Una marca come Regina sa che dimostrare con i fatti la propria passione cartaia è lo strumento per contrastare l’approccio commodity della marca del distributore. Possiamo dirlo, questa volta vince la marca industriale.

Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 29.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
In primo piano
Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
A furia di leggere previsioni e ricerche e ascoltare relazioni sul futuro del retail provo a...
di Luigi Rubinelli
11.08.2018
 Brand dell’IDM e delle MDD hanno un futuro certo. A patto che…
Analisi di branding
Brand dell’IDM e delle MDD hanno un futuro...
Dice Guido Cristini, ordinario di marketing operativo e category management all&rsquo...
di Eros Casula
12.07.2018
Ed ecco allora l’accordo di lungo periodo Carrefour-Tesco
In primo piano
Ed ecco allora l’accordo di lungo periodo...
Carrefour e Tesco hanno stretto un accordo sulle strategie. Il comunicato che annuncia l&rsquo...
di Luigi Rubinelli
02.07.2018
Il Governatore dell’Oklahoma Mary Fallin rigrazia Sofidel per gli investimenti
Merchandising & Promozioni
Il Governatore dell’Oklahoma Mary Fallin...
E’ stato presentato venerdì scorso a Washington nell’ambito del SelectUSA...
di Giovanni Esposito
26.06.2018
 Sconti nella GDO: l’IDM crede che la soglia sia il 42%
Ricerche
Sconti nella GDO: l’IDM crede che la soglia...
Qual è la soglia massima entro la quale i clienti della GDO non modificano i loro...
di Giovanni Esposito
26.06.2018
Gruppo Végé presenta la proximity marketing all’IDM
Merchandising & Promozioni
Gruppo Végé presenta la proximity marketing all...
Ancora una volta Gruppo VéGé si conferma come la realtà nazionale della Moderna...
di Giovanni Esposito
22.06.2018
Ecco le insegne più convenienti del retail italiano: Eurospin, Esselunga, U2 e…
Ricerche
Ecco le insegne più convenienti del retail...
Una recente ricerca di CFI Group sviluppata a Cibus con RetailWatch ha svelato quali sono le...
di Luigi Rubinelli
21.06.2018
Passato, presente e futuro di Unes/U2 studiando slim e frontalino dei prezzi
Analisi dei prodotti
Passato, presente e futuro di Unes/U2 studiando...
È possibile ricostruire la storia e l’evoluzione recente di un supermercato a partire...
di Jose David Ramirez
20.06.2018
La plastica è un problema grave. Il retail italiano non se ne sta occupando
Analisi dei prodotti
La plastica è un problema grave. Il retail...
Mario Gasbarrino, Ad di U2-Unes/Finiper l’8 giugno scorso ha twittato...
di Luigi Rubinelli
15.06.2018
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in ristrutturazione? O…
Analisi dei prodotti
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in...
La tabella di IRi è molto chiara: si stanno ampliando gli assortimenti di tutti i canali della...
di Luigi Rubinelli
05.06.2018
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a intercettare i nuovi bisogni
Analisi dei prodotti
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a...
Il 2017 è stato positivo per poco, ma i primi mesi del 2018 segnano ancora il meno per le...
di Giovanni Esposito
03.06.2018
Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
In primo piano
Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
A furia di leggere previsioni e ricerche e ascoltare relazioni sul futuro del retail provo a...
di Luigi Rubinelli
24.05.2018
LOADING