Menu
 
Home Brand & Prodotti > Buoni e cattivi > Original Unverpackt-Berlino: e fare un negozio di sfuso bello, no?
Original Unverpackt-Berlino: e fare un negozio di sfuso bello, no?
29.11.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Di Original Unverpackt a Berlino avevamo già scritto qualche anno fa. La visita di persona però è diversa, scompare l’enfasi dei comunicati stampa e delle opinioni altrui...

Original Unverpackt-Berlino: e fare un negozio di sfuso bello, no?

Novembre 2017. Di Original Unverpackt a Berlino avevamo già scritto qualche anno fa. La visita di persona però è diversa, scompare l’enfasi dei comunicati stampa e delle opinioni altrui.
 
Ecco le risultanze di RetailWatch.
 
La location
Il negozio è ubicato in Wiener strasse, 16, nel quartiere di Keuzberg. Multiculturalità accentuata, reddito basso, un quartiere dove i giovani sono onnipresenti.
 
La storia delle fondatrici
Le due fondatrici Sara Wholf e Milena Glimboski hanno raccolto i fondi necessari al lancio sulla piattaforma Startnext per raggiungere i 45 mila euro di base per l’apertura, dopo di chè la loro vita è stata in discesa.
 
Il negozio, l’assortimento e i servizi
A distanza di due anni, e dalla retorica dell’apertura concessa da molti giornali, la visita rivela molti limiti nel modello commerciale e economico a dottato.
 
L’ambientazione è molto spartana e, se possiamo dire, poco accurata. Ovviamente è una scelta, ma da come si presentano i prodotti, le attrezzature che si adottano, il consumatore costruisce una propria idea di come funzioni e di cosa offra il negozio. Senza scomodare il brutto termine experience (ormai banale), possiamo dire che non c’è atmosfera e neppure ergonomia. La visita è stata fatta il sabato sera e nel negozio non ci sono ovviamente carrelli: due persone passano a malapena fra gli scaffali e se uno si ferma e magari si inginocchia per riempire un sacchettino o un barattolo, la corsia ha seri problemi di transitabilità
 
L’ingresso dà sul banco di accoglienza-casse, a sx, e sull’ortofrutta, a dx, ovviamente tutto sfuso. Le indicazioni di prodotto e di provenienza sono esaustive senza troppe ridondanze. Da qui in poi incomincia la lunga intersezione di prodotti sciolti e soprattutto di contenitori, di vari modelli e capienza, a seconda delle categorie di prodotto. Il business, infatti è doppio, vendita del contenitore vs vendita del prodotto. Bisogna aggiungere che dopo due anni di apertura la clientela dovrebbe aver capito che deve portarsi il contenitore da casa e, quindi, non dovrebbe essere necessario tenere uno stock così alto di contenitori negli scaffali.
 
Guardate per cortesia il filmato per condividere questo giudizio.
 
Il Negozio Leggero, insegna italiana, del quale abbiamo scritto, concettualmente è eguale, ma ha un’altra dimensione di gradevolezza dell’ambientazione e dei contenitori.
 
Le scaffalature sono essenziali, al limite del banale.
 
Che sicuramente il consumatore abbia una chance per sprecare meno, visto che compra a peso, non significa però dire che è un negozio sostenibile, come molti entusiasti hanno fatto. Il termine sostenibile, già di per sé elastico e affibiato a cose e funzioni e servizi che non sono di certo sostenibili, qui, non si dovrebbe usare, ma è il nostro parere personale.
 
Non c’è la toilette, ma i bar della zona vi ospiteranno volentieri.
 
L’assortimento è di circa 600 referenze vendute a peso e distribuite in ca 120 mq.
 
Original Unverpackt vende anche on line. Paradossalmente il sito ha un’immagine molto diversa e migliore e permette diverse interazioni, ed è anche più facile capire filosofia e posizionamento del brand.
 
La sostenibilità Original Unverpackt, Berlino
Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà   4
Distintività e rilevanza versus i competitor   4
Rapporto experience-prezzo   5
Sostenibilità   3
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione     5
Attenzione ai millenials   5
Attenzione ai senior   4
Creazione di una community   3
Trasparenza   4
 
Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Lidl Germania, il supermercato (ex discount) one stop shopping
In primo piano
Lidl Germania, il supermercato (ex discount...
Sempre in attesa di Aldi in Italia, data prevista il 15 febbraio 2018, conviene ragionare...
di Luigi Rubinelli
08.02.2018
Microsoft Digital Eatery a Berlino, né per gioco né per caffè
Tutti i canali di vendita
Microsoft Digital Eatery a Berlino, né per...
La prima apertura della DigiatEatery di Microsoft a Berlini è del 2013. Ma nello scorrere...
di Luigi Rubinelli
21.12.2017
Il caso della forellen Anne al Markt Halle di Berlino e lo story doing
Buoni e cattivi
Il caso della forellen Anne al Markt Halle di...
Fare story doing non è difficile, basta raccontare quel che si fa, nei minimi particolari...
di Luigi Rubinelli
12.12.2017
Dal prodotto al servizio alle idee: il caso del doityourself Hellweg a Berlino
Tutti i canali di vendita
Dal prodotto al servizio alle idee: il caso del...
Osservare tutti i canali di vendita significa non solo avere una mentalità aperta a 360°...
di Giovanni Esposito
07.12.2017
Il flagship DM a Berlino, prossimamente a Milano, in un mare di bio
Tutti i canali di vendita
Il flagship DM a Berlino, prossimamente a...
Se volete vedere un Drugstore con la D maiuscola dovere andare a Berlino: il category killer...
di Luigi Rubinelli
23.11.2017
Bikini-Berlino: un mall del futuro. Oggi
Tutti i canali di vendita
1 RWCOIN
Bikini-Berlino: un mall del futuro. Oggi
di Fabrizio Valente – Kiki Lab
24.02.2015
Che pdv ha servizi che non immaginate? Deutche Bank
Tutti i canali di vendita
1 RWCOIN
Che pdv ha servizi che non immaginate? Deutche...
di Luigi Rubinelli
20.12.2012
Kamps rivede il concept della cafeteria, ma la cucina è una chimera
Merchandising & Promozioni
1 RWCOIN
Kamps rivede il concept della cafeteria, ma la...
di Luigi Rubinelli
05.12.2012
Cuccis un progetto di ristorazione trasparente per la mobilità
In primo piano
1 RWCOIN
Cuccis un progetto di ristorazione trasparente...
di Luigi Rubinelli
28.11.2012
Che pdv ha servizi che non immaginate? Deutche Bank
Tutti i canali di vendita
1 RWCOIN
Che pdv ha servizi che non immaginate? Deutche...
di Luigi Rubinelli
28.11.2012
Karls 1961 a Berlino, monoprodotto ma pluri servizio
The Wall
1 RWCOIN
Karls 1961 a Berlino, monoprodotto ma pluri...
di Luigi Rubinelli
14.11.2012
Jean Nouvel alla Galerie Lafayette di Berlino? Ristrutturazione
Tutti i canali di vendita
1 RWCOIN
Jean Nouvel alla Galerie Lafayette di Berlino...
di Luigi Rubinelli
23.10.2012
LOADING