Menu
 
Home Brand & Prodotti > Buoni e cattivi > Per il retail conta l’assortimento, meno le consegne a domicilio
Per il retail conta l’assortimento, meno le consegne a domicilio
08.12.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Il sondaggio di RetailWatch di ottobre ha posto questo seguito...


Per il retail conta l’assortimento, meno le consegne a domicilio


Novembre 2017. Il sondaggio di RetailWatch di ottobre ha posto questo seguito
 
 
E' più importante l'assortimento e il servizio o la consegna a domicilio in 1 ora?
 
Qui sotto i risultati al 20 di ottobre:



La questione può sembrare quasi retorica, semplicistica. Eppure in moltissimi hanno risposto che il consumatore che i retailer conoscono, dà importanza quasi assoluta all’assortimento e al servizio.
 
Non ci sono altre priorità come l’e-commerce, il drive, i locker.
 
Alcune considerazioni:
 
. le risposte fotografano uno stato d’animo diffuso: non ci sarà la disruption che sta avvenendo in altri canali distributivo, cambiamenti si, ma disruption no, grazie
. è un errore perché difendere il mestiere di base (la selezione degli assortimenti, l’erogazione dei servizi a cominciare dai banchi di vendita assistiti) senza aggiungere nulla o quasi, porta all’immobilismo, mentre il consumatore è tutt’altro che immobile,
. la multicanalità è destinata a sfondare come gli acquisti on line, le ricerche di mercato dicono chiaramente che dopo il primo acquisto si verifica un effetto a valanga a favore degli acquisti on line.
. non si potrà vivere in futuro di soli volantini o sfogliatori di volantini o comparatori di prezzo e di promozioni, l’e-commerce ha una penetrazione lenta ma in alcune città, in alcuni quartieri è già una presenza di rilievo,
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



1 Commenti
Giovanni Lombi
Secondo me c'è una questione di fondo molto importante: non è corretto porre assortimento e servizi aggiuntivi (ecommerce, drive etc) sullo stesso piano. L'utente è sicuramente portato a rispondere "assortimento" perchè, alla fine, è il primo metro di giudizio che è abituato ad avere.
Sarebbe più corretto, a mio avviso, far scegliere, ad esempio, tra "assortimento ampio" oppure "minore assortimento con maggiori offerte" e porre un separato quesito sul canale di vendita/acquisto preferito.
04/01/2018 09.53.57
 
Ultimo sondaggio 03.09.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello scaffale
Ricerche
La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello...
Nel mese di febbraio abbiamo invitato i lettori a votare sul quesito qui sotto
di Luigi Rubinelli
15.03.2018
Sondaggio RW: meno vendite e margine nel 2014
Ricerche
1 RWCOIN
Sondaggio RW: meno vendite e margine nel 2014
di Antonio Esposito
03.09.2014
Sondaggio: la forbice dei prezzi PL-IDM è da rivedere
Ricerche
1 RWCOIN
Sondaggio: la forbice dei prezzi PL-IDM è da...
di Eros Casula
18.03.2014
Concentrarsi si deve: i sondaggi di RetailWatch
Ricerche
1 RWCOIN
Concentrarsi si deve: i sondaggi di RetailWatch
di Luigi Rubinelli
13.09.2013
LOADING