Menu
 
Home Brand & Prodotti > Buoni e cattivi > Pedon scende a valle con Green Station
Pedon scende a valle con Green Station
05.09.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Quando un produttore cerca la strada per conoscere meglio il proprio consumatore bisogna dire Ok, ha capito che ci sono i canali di vendita diretti.Se lo fa un’azienda come Pedon, da sempre attenta al proprio brand ma anche a quello dei retailer, le MDD, bisogna prestarle attenzione come a un vero e proprio retailer, anche se fa somministrazione.  Come nel caso dell’apertura di Green Station, prima dell’estate...

Pedon scende a valle con Green Station

Settembre 2017. Quando un produttore cerca la strada per conoscere meglio il proprio consumatore bisogna dire Ok, ha capito che ci sono i canali di vendita diretti.
Se lo fa un’azienda come Pedon, da sempre attenta al proprio brand ma anche a quello dei retailer, le MDD, bisogna prestarle attenzione come a un vero e proprio retailer, anche se fa somministrazione.  Come nel caso dell’apertura di Green Station, prima dell’estate, a due passi dal Duomo di Milano, in una via trafficata in quanto a formule commerciali e di ristorazione, a cominciare da Peck e le sue rivisitazioni del fare dettaglio e ristorazione.
 
È un negozio in una location felice, solare, semplice, senza fronzoli, tanto nell’offerta commerciale -ampia e per tutte le ore-, quanto per dirimere il tipo di offerta da presentare a un cliente potenziale alla ricerca di cibi e prodotti naturali. La stessa comunicazione invita a una pausa di riflessione, per sé stessi e per quello che mangiamo, avvertimenti in pieno trend e che cavalcano l’evoluzione di acquisto e di consumo; non fa nulla, lo ripeto, se siamo in un negozio di ristorazione.
 
Quello che importa è il posizionamento
 
Il posizionamento
Ricaricati con cibi naturali, pensa alla sostenibilità. Beh, c’è proprio tutto.
 
L’offerta
Diverse possibilità di combinazione (combo è bruttino, meglio combinazione) e di prodotti pronti da mangiare, anche street food.
 
L’ambiente
Semplice, per un consumo veloce e ragionato, diversi particolari (i vasi all’ingiù, l’ampio uso del legno, i mattoni a vista, i murales, la ricarica per i mobile phone, il wifi, ecc.) fanno pensare a un locale per la fascia giovane, ma anche per le famiglie.
 
I prezzi
Alcuni francamente un po’ cari, altri meno, a dosare il mix dello scontrino medio che dovrebbe aggirarsi sui 10 euro.
 
Toilette
In ordine al momento della visita
 
La sostenibilità di GreenStation-Pedon, Milano
Coerenza fra il posizionamento e la sua realtà   3
Distintività e rilevanza versus i competitor   3
Rapporto experience-prezzo   3
Sostenibilità   3
Attenzione alle nuove tecnologie e all’innovazione     3
Attenzione ai millenials   3
Attenzione ai senior   3
Creazione di una community   2
Trasparenza   3
 
Scala di valori da 1 a 5, 1 basso, 5 elevato
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

LOADING