Menu
 
Home Brand & Prodotti > Analisi dei prodotti > Perché il consumatore non acquista i freschi nella GDO
Perché il consumatore non acquista i freschi nella GDO
10.05.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Le ricerche di mercato (Nielsen, IRi, GFK) raramente mettono in luce i perché i consumatori non acquistano i freschi nella GDO e preferiscono rifornirsi in altri canali di vendita...

Perché il consumatore non acquista i freschi nella GDO

Maggio 2018. Le ricerche di mercato (Nielsen, IRi, GFK) raramente mettono in luce i perché i consumatori non acquistano i freschi nella GDO e preferiscono rifornirsi in altri canali di vendita.
 
Sono dei perché molto importanti che non possono essere esclusi dal bagaglio di informazioni necessarie a chi si occupa di assortimenti e di servizi al cliente. Per di più siamo nei freschi, il 50% delle vendite dei supermercati.
 
La tavola scelta da RetailWatch è di fonte Bain.
 

 
I ricercatori hanno a un panel di 2.000 persone i principali motivi perché non acquistano i freschi nella GDO e se li procurano in altri canali di vendita.
 
I dati sono per categoria di prodotto e i pallini rossi in grande indicano adesioni alla risposta superiori al 25%.
 
Al primo posto un po’ in tutte categorie:
. il prodotto non è abbastanza fresco e di qualità, con punte più alte nella carne e nei formaggi,
. il gusto-sapore non è allineato alle aspettative, pane, pesce e formaggi ne risentono,
. per la poca scelta, il prodotto più negativo è la carne,
. c’è poco prodotto italiano o locale: frutta e verdura è in testa, seguito dal pane. Sulla frutta è necessario un distinguo. Prendiamo il caso dei limoni che sono un prodotto stagionale o non coperto da prodotto italiano tutto l’anno, l’assortimento di limoni deve essere presente tutto l’anno e chiaramente il buyer deve far ricorso alle importazioni.
. sul rapporto qualità-prezzo (il rapporto che conta negli acquisti delle persone) è soprattutto l’ortofrutta ad essere interessata, ma i suoi prezzi, come chiunque sa, sono soggetti alle variazioni meteorologiche che impattano sul prezzo.
 
Sono giudizi preziosi perché qualsiasi parere che arriva dai consumatori è prezioso.
 
L’insoddisfazione dei clienti è cieca, pochi si lamentano direttamente con il personale del punto di vendita e usano maggiormente il passa parola, fisico e virtuale, che nelle statistiche non compare a meno di fare un’analisi davvero attenta sui social media.
 
In aggiunta a questo consigliamo una lettura:
E’ facile fare la spesa, Newton Compton, di Enrico Cinotti, vicedirettore del mensile «Il Salvagente»; firma di alcune inchieste importanti come quella sul falso olio extravergine. Si occupa da vent'anni di tematiche che riguardano i consumatori.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



1 Commenti
liliana panza
articolo interessante e tema esclusivo, complimenti, liliana panza
10/05/2018 9.48.11
 
Ultimo sondaggio 02.05.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Il reddito operativo comincia a calare sia per la GDO sia per l’IDM
Ricerche
Il reddito operativo comincia a calare sia per...
Uno dei grandi temi che viene toccato poco nelle ricerche di mercato e nei convegni anche...
di Luigi Rubinelli
16.05.2018
Ecco le redditività della GDO: Esselunga ma anche Tigros, Lando, Tosano. E Alì.
Ricerche
Ecco le redditività della GDO: Esselunga ma...
RetailWatch ha organizzato a Cibus un convegno sul presente e il futuro della GDO...
di Luigi Rubinelli
15.05.2018
La ristrutturazione della rete di vendita diventerà sempre più obbligatoria
Ricerche
La ristrutturazione della rete di vendita...
Lo scenario ricostruito da Bain nell’arco temporale 2008-2017 porta a una sola...
di Eros Casula
14.05.2018
Perché i consumatori della GDO sono insoddisfatti?
Tendenze
Perché i consumatori della GDO sono...
Ovviamente molti consumatori sono entusiasti dei prodotti e dei servizi offerti dalla GDO. Ce...
di Eros Casula
09.05.2018
I costi per la GDO sono in aumento, si apre un altro fronte?
Ricerche
I costi per la GDO sono in aumento, si apre un...
C’è una voce, quella dei costi, che sta emergendo, nonostante tanti altri indicatori...
di Luigi Rubinelli
03.05.2018
L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più le promozioni di prezzo
Ricerche
L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più...
L’industria è propensa a ridurre le promozioni di prezzo. Lo rivela un’indagine di...
di Luigi Rubinelli
23.04.2018
Qual è l’insegna con il maggior grado di fedeltà nella GDO italiana?
Ricerche
Qual è l’insegna con il maggior grado di...
RetailWatch a Cibus presenterà il 9 maggio alle 11 un convegno controcorrente con nomi e cognomi...
di Eros Casula
17.04.2018
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre gli eccessi di produzione?
Ricerche
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre...
È complesso a realizzarsi in modo chiaro, rapido e concreto, talvolta sottomesso da ambigue...
di Antonello Vilardi
23.03.2018
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il supermercato vuole più tempo
Ricerche
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il...
Come aumentare lo scontrino medio costantemente in ribasso? Questa, probabilmente, è una delle...
di Luigi Rubinelli
19.03.2018
Lo scaffale infinito della GDO continua ad espandersi
Ricerche
Lo scaffale infinito della GDO continua ad...
Lo sviluppo della GDO italiana sta prendendo nuove strade rispetto agli anni scorsi. Flettono...
di Luigi Rubinelli
22.02.2018
 I freschi prediligono i produttori locali. Questione di strategia
Analisi dei prodotti
I freschi prediligono i produttori locali...
Grazie alla globalizzazione e a Internet i consumatori italiani oggi accedono a una vastissima...
di Eros Casula
21.02.2018
Cari buyer della GDO: basta category, dovete ragionare per stili di consumo
Tendenze
Cari buyer della GDO: basta category, dovete...
Traditional, Silver, Mainstream, Low Price e Golden. Sono i nomi dei nuovi cinque “stili...
di Giovanni Esposito
14.02.2018
LOADING