Menu
 
Home Brand & Prodotti > Analisi dei prodotti > L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga
L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga
12.10.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Dice la Nielsen che fra i 10 attributi nella scelta del negozio dove acquistare, al primo posto viene l’item “E’ facile trovare quello di cui ho bisogno (era al terzo posto nel 2015). “E’ una piacevole shopping experience” si classifica al terzo posto. “Ambiente piacevole” è al 10 posto...

L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga

Ottobre 2017. Dice la Nielsen che fra i 10 attributi nella scelta del negozio dove acquistare, al primo posto viene l’item “E’ facile trovare quello di cui ho bisogno (era al terzo posto nel 2015). “E’ una piacevole shopping experience” si classifica al terzo posto. “Ambiente piacevole” è al 10 posto.
 
Raggruppati e tradotti significa presentare e far leggere lo scaffale in modo differente.
 
Il tempo passato davanti allo scaffale
Sottolinea l’IRi che il tempo passato davanti a un singolo scaffale è di 74” (dal 2010 è aumentato di 16”).
 
Vestiamo allora i panni del consumatore nell’osservare gli scaffali del benessere e dei prodotti. Sono eguali agli altri se non consideriamo gli stopper con gli sconti, le novità, e le promozioni di vario tipo in essere.
 
È possibile che un simile universo, riconosciuto da tutti i trend, sia trattato come il tonno o i detersivi?
 
Nel caso di Esselunga, che RetailWatch è in grado di anticipare, si stanno studiando nuovi sistemi visivi per dare una dignità e una visibilità diversa dai competitor, soprattutto nel caso del benessere.
 
La soluzione individuata è simile a quella che alcuni retailer del nord, della Germania e del Belgio hanno già sperimentato.
 
Un ruolo segnaletico
Il corridoio inizia, correttamente con la marca del distributore (MDD) e le sue diversificazioni e i suoi sub brand: in questo caso Equilibrio. Proseguono le linee dei fornitori scelti per rappresentare questo universo con i senza glutine (variazioni delle vendite interessanti) e degli integratori alimentari (uno scaffale infinito).
 
Le fotografie sono semplici, su sfondo bianco, sorrette da un supporto altrettanto semplice, e ritraggono i prodotti. Sono fotografie didascaliche, senza fronzoli, ben esplicate, chiare nella loro semplicità.
 
È una caratterizzazione che anche il consumatore distratto o quello più razionale (sguardo leggermente piegato verso il basso nell’altezza degli occhi, dovrebbe vedere e apprezzare.
 
Al centro di questo below the line c’è la voglia di differenziazione. E se non comincia a farla il leader chi dovrebbe iniziare.
 


Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 29.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

 Esselunga e le aste elettroniche e lo sfruttamento delle persone
In primo piano
Esselunga e le aste elettroniche e lo...
Esselunga ha rilasciato questo comunicato stampa.
di Giovanni Esposito
14.08.2018
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore? Dipende
Ricerche
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore?...
La ricostruzione delle centrali di acquisto in Italia di RetailWatch forse pecca per...
di Luigi Rubinelli
06.08.2018
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore? Dipende
Ricerche
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore?...
La ricostruzione delle centrali di acquisto in Italia di RetailWatch forse pecca per...
di Luigi Rubinelli
12.07.2018
Il gradimento delle promozioni secondo CFI Group: Esselunga, ma non solo…
Ricerche
Il gradimento delle promozioni secondo CFI...
I consumatori consultano meno le informazioni sulle promozioni. D'altronde le meccaniche...
di Luigi Rubinelli
05.07.2018
Ecco chi ha la carta fedeltà più performante del retail italiano. Esselunga?
Ricerche
Ecco chi ha la carta fedeltà più performante...
Esselunga ha una produttività di vendite al mq superiore ai 17.000 euro. È un record italiano...
di Luigi Rubinelli
28.06.2018
Ecco le insegne più convenienti del retail italiano: Eurospin, Esselunga, U2 e…
Ricerche
Ecco le insegne più convenienti del retail...
Una recente ricerca di CFI Group sviluppata a Cibus con RetailWatch ha svelato quali sono le...
di Luigi Rubinelli
21.06.2018
Questione di cultura: i soggiorni di studio per i figli in Esselunga
In primo piano
Questione di cultura: i soggiorni di studio per...
Esselunga e Fondazione Intercultura hanno premiato 15 studenti meritevoli delle scuole...
di Eros Casula
20.06.2018
Esselunga apre la parafarmacia anche a Novoli (Fi)
In primo piano
Esselunga apre la parafarmacia anche a Novoli...
Esselunga, per ampliare l’offerta ai propri clienti, all’interno del superstore di...
di Eros Casula
11.05.2018
Sami Kahale, ex Ad di P&G sarà Dg di Esselunga
In primo piano
Sami Kahale, ex Ad di P&G sarà Dg di Esselunga
Secondo il Corriere della Sera, Sami Kahale, ex Ad di Procter&Gamble, azienda dove ha...
di Eros Casula
05.05.2018
 La Pera di Esselunga coinvolge la Fidaty e i fornitori
Merchandising & Promozioni
La Pera di Esselunga coinvolge la Fidaty e i...
Provate a immaginare una “pera”, che se ne va in giro per l'Italia&hellip...
di Antonello Vilardi
04.05.2018
Jacovitti segmenta e unisce i clienti di Esselunga: dalla storia si impara sempre
Merchandising & Promozioni
Jacovitti segmenta e unisce i clienti di...
In epoca di story telling, tradizionale e virtuale, di branding e di complessità, rileggere la...
di Luigi Rubinelli
23.04.2018
Esselunga entra nelle parafarmacie
In primo piano
Esselunga entra nelle parafarmacie
Esselunga ha inaugurato la prima parafarmacia della catena all’interno del Superstore di...
di Giovanni Esposito
20.04.2018
LOADING