Menu
 
Home Brand & Prodotti > Analisi dei prodotti > L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga
L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga
12.10.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Dice la Nielsen che fra i 10 attributi nella scelta del negozio dove acquistare, al primo posto viene l’item “E’ facile trovare quello di cui ho bisogno (era al terzo posto nel 2015). “E’ una piacevole shopping experience” si classifica al terzo posto. “Ambiente piacevole” è al 10 posto...

L’importanza dello scaffale e della differenziazione: il caso Esselunga

Ottobre 2017. Dice la Nielsen che fra i 10 attributi nella scelta del negozio dove acquistare, al primo posto viene l’item “E’ facile trovare quello di cui ho bisogno (era al terzo posto nel 2015). “E’ una piacevole shopping experience” si classifica al terzo posto. “Ambiente piacevole” è al 10 posto.
 
Raggruppati e tradotti significa presentare e far leggere lo scaffale in modo differente.
 
Il tempo passato davanti allo scaffale
Sottolinea l’IRi che il tempo passato davanti a un singolo scaffale è di 74” (dal 2010 è aumentato di 16”).
 
Vestiamo allora i panni del consumatore nell’osservare gli scaffali del benessere e dei prodotti. Sono eguali agli altri se non consideriamo gli stopper con gli sconti, le novità, e le promozioni di vario tipo in essere.
 
È possibile che un simile universo, riconosciuto da tutti i trend, sia trattato come il tonno o i detersivi?
 
Nel caso di Esselunga, che RetailWatch è in grado di anticipare, si stanno studiando nuovi sistemi visivi per dare una dignità e una visibilità diversa dai competitor, soprattutto nel caso del benessere.
 
La soluzione individuata è simile a quella che alcuni retailer del nord, della Germania e del Belgio hanno già sperimentato.
 
Un ruolo segnaletico
Il corridoio inizia, correttamente con la marca del distributore (MDD) e le sue diversificazioni e i suoi sub brand: in questo caso Equilibrio. Proseguono le linee dei fornitori scelti per rappresentare questo universo con i senza glutine (variazioni delle vendite interessanti) e degli integratori alimentari (uno scaffale infinito).
 
Le fotografie sono semplici, su sfondo bianco, sorrette da un supporto altrettanto semplice, e ritraggono i prodotti. Sono fotografie didascaliche, senza fronzoli, ben esplicate, chiare nella loro semplicità.
 
È una caratterizzazione che anche il consumatore distratto o quello più razionale (sguardo leggermente piegato verso il basso nell’altezza degli occhi, dovrebbe vedere e apprezzare.
 
Al centro di questo below the line c’è la voglia di differenziazione. E se non comincia a farla il leader chi dovrebbe iniziare.
 


Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Jacovitti segmenta e unisce i clienti di Esselunga: dalla storia si impara sempre
Merchandising & Promozioni
Jacovitti segmenta e unisce i clienti di...
In epoca di story telling, tradizionale e virtuale, di branding e di complessità, rileggere la...
di Luigi Rubinelli
23.04.2018
Esselunga entra nelle parafarmacie
In primo piano
Esselunga entra nelle parafarmacie
Esselunga ha inaugurato la prima parafarmacia della catena all’interno del Superstore di...
di Giovanni Esposito
20.04.2018
Esselunga raddoppia a Firenze la supermostra del brand e della loyalty
In primo piano
Esselunga raddoppia a Firenze la supermostra...
I festeggiamenti per i 60 anni di Esselunga si allungano, come il brand, a Firenze alla...
di Luigi Rubinelli
27.03.2018
Ecco l’incidenza delle vendite on line in Esselunga e in CoopAlleanza3.0
Ricerche
Ecco l’incidenza delle vendite on line in...
In Italia l’incidenza degli acquisti on line del food rappresentano lo 0,5% di tutto il...
di Giovanni Esposito
14.03.2018
Quanto fattura un pdv di Esselunga? E tutti gli altri indici?
Ricerche
Quanto fattura un pdv di Esselunga? E tutti gli...
Febbraio 2018. Esselunga ha un suo passo. E i suoi numeri. Molti analisti si fermano a quanto...
di Luigi Rubinelli
01.03.2018
Lo scaffale infinito della GDO continua ad espandersi
Ricerche
Lo scaffale infinito della GDO continua ad...
Lo sviluppo della GDO italiana sta prendendo nuove strade rispetto agli anni scorsi. Flettono...
di Luigi Rubinelli
22.02.2018
Come chiamare i camion della flotta? La risposta di Bernardo Caprotti
Analisi di branding
Come chiamare i camion della flotta? La...
La mostra per celebrare i 60 anni di Esselunga è un concentrato di informazioni sull&rsquo...
di Luigi Rubinelli
18.01.2018
Walmart, Coop, Esselunga e Eurospin nelle classifiche Deloitte
In primo piano
Walmart, Coop, Esselunga e Eurospin nelle...
Deloitte ha rilasciato il nuovo studio sul retail. Eccone alcuni estratti...
di Eros Casula
16.01.2018
La SuperMostra Esselunga, short promotion fidelizzante. Com’è andata
Analisi di branding
La SuperMostra Esselunga, short promotion...
I sessant’anni si compiono una volta sola, e questo Esselunga lo sa bene. La SuperMostra...
di Jose David Ramirez
30.12.2017
Un interessante esperimento di biometria in Esselunga del PoliMi
Ricerche
Un interessante esperimento di biometria in...
Il Polimi, nell’ambito dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail ha...
di Giovanni Esposito
06.12.2017
60anni Esselunga: una mostra per capire l’azienda e il retail
In primo piano
60anni Esselunga: una mostra per capire l...
Esselunga festeggia i 60 anni con una mostra e un concorso con un carrello d’oro e 145...
di Eros Casula
29.11.2017
Esselunga porta il servizio Clicca&Vai nel superstore fisico. A Milano Certosa.
In primo piano
Esselunga porta il servizio Clicca&Vai nel...
In precedenti articoli abbiamo parlato della prima apertura del Clicca&Vai di Varedo (Mi...
di Luigi Rubinelli
17.11.2017
LOADING