Menu
 
Home Brand & Prodotti > Merchandising & Promozioni > UniCoopFirenze e la razionalizzazione del superstore
UniCoopFirenze e la razionalizzazione del superstore
09.04.2018
Autore
Antonello Vilardi Contributor
In una città come Prato, che ha quasi 200.000 abitanti, esigenze e prestazioni per soddisfare i soci-consumatori si attestano su numeri alti. Provvedervi in misura efficace, senza costose dispersioni, comporta condotte ispirate dal criterio della “razionalizzazione”: quanto interpretato da UNICOOP FIRENZE, con il superstore di via delle Pleiadi 11/13 (Centro Commerciale Parco Prato), rappresenta...


UniCoopFirenze e la razionalizzazione del superstore

Aprile 2018. In una città come Prato, che ha quasi 200.000 abitanti, esigenze e prestazioni per soddisfare i soci-consumatori si attestano su numeri alti.

Provvedervi in misura efficace, senza costose dispersioni, comporta condotte ispirate dal criterio della “razionalizzazione”: quanto interpretato da UNICOOP FIRENZE, con il superstore di via delle Pleiadi 11/13 (Centro Commerciale Parco Prato), rappresenta l'emblematica evoluzione, ora in corso, nelle grandi superfici.

“Razionalizzare”, in UNICOOP FIRENZE, pare significare:
  1. eccellere nelle proposte alimentari, “superfresche”, con enorme varietà merceologica e ottima qualità espositiva;
  2. contenere le proposte non alimentari ad un assortimento sobrio, ridotto, limitato alle rotazioni veloci correlate all'uso pratico;
  3. elasticizzare gli spazi assegnati al BAZAR secondo le sollecitazioni delle stagionalità;
  4. valorizzare localismi e tipicità biologiche;
  5. impiegare e promuovere dispositivi di “self scanning”, per incrementare la produttività del personale.
Tali segnali mostrano chiaramente che il superstore punta a capitalizzare i costosi spazi che si trova a disposizione, rinunciando all'ampiezza che lo contraddistingueva in origine e potenziando la profondità solo delle aree in cui ha maggiore capacità di spettacolarizzazione.

In buona sostanza, sul non alimentare sta indietreggiando, consapevole di non potere impiegare energie a rincorrere insegne che esaltano la “profondita’” a prezzi  bassi tutto l'anno, sul “fresco” sta invece investendo per primeggiare.

La presenza di vasti spazi utilizzabili, l'esistenza di competenze tecniche e gastronomiche, le indicazioni avvertite su coraggiosi esperimenti di somministrazione e consumo immediato, già notati altrove, potrebbero trovare sinergica conciliazione, in futuro, per associare stabilmente la “gastronomia” alla fruizione e al consumo sul posto.

Varcata una simile frontiera, il ripensamento della formula convergerebbe sulla modifica dei comportamenti d'acquisto del consumatore, col passaggio dalla spesa una/due volte alla settimana, prevalentemente su categorie di largo consumo e bassa marginalità, verso maggiori frequenze di visita e frazioni di assortimento più remunerative.

Immaginiamo così, potenzialmente, una regressione della quota di mercato di supermercati, superette e discount, solo per citare i format tradizionali impegnati nella distribuzione di massa.

Immaginiamo evidentemente anche la soluzione meno fosca per il superstore del prossimo futuro, quella che dunque lo farebbe emergere ancor più.

In attesa di poter verificare quello che sarà, RETAIL WATCH si limita ora alla descrizione di quanto proposto a Parco Prato da UNICOOP FIRENZE.
 
Lay out
Circa 4.000 metri quadri, con 16 casse tradizionali e 16 in modalità “self”.

Ingresso con “piazza dei superfreschi” molto ampia e ben teatralizzata, in risalto su ortofrutta.
A seguire il “deperibile a libero servizio”, in adiacenza del quale sostano le vasche frigo col “preconfezionato” del reparto “salumi e formaggi”.

Stessa logica espositiva, col “take away” in vasca adiacente al banco di servizio, applicata a pescheria e macelleria, quest’ultima con assistenza e lavorazione “a vista”, attraverso la vetrata.

Grande consumo confezionato, da produzione industriale, al centro del punto di vendita; stessa collocazione per surgelati e offerte della promozione istituzionale.
Tra gli aspetti che spiccano:
  1. discreto assortimento di giardinaggio;
  2. sufficiente assortimento di bricolage ed auto accessori, ridimensionati sulle prestazioni più ricercate;
  3. assortimento limitato di giocattoli, cancelleria, edicola e libri;
  4. presenza quasi impercettibile di elettrodomestici e articoli a contenuto tecnologico;
  5. stagionalità primaverile di piante e fiori collocata su spazi ricavati oltre la barriera casse;
  6. presenza di limitato assortimento tessile;
  7. presenza della parafarmacia;
  8. buona visibilità offerta al “biologico”, con lineare di circa 4 metri, sviluppato su 7 scaffalature.
 
Pricing
Esemplificativi di un posizionamento abbastanza  equilibrato sulla piazza di riferimento, i seguenti prezzi al dettaglio:
Pasta BARILLA 500 g. €0,76
COCA COLA 1.5 l. €1,55
COCA COLA  1 l. €1,19
Olio extra vergine d'oliva MONINI 1 l. €5,99
Latte ZYMIL parzialmente scremato 1 l. €1,59
 
RETAIL FORMAT: 3
STORE LOCATION: 3
STORE LAY OUT: 4
DESIGN ELEMENTS: 4
ATMOSPHERICS: 4
USE OF TECHNOLOGY: 3
INTEGRATION ACROSS MULTIPLE CHANNELS: 3
AVERAGE JUDGEMENT: 3,5
(scala, da 0 a 5)








 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Domenico Brisigotti e il nuovo direttore commerciale di Coop Italia
In primo piano
Domenico Brisigotti e il nuovo direttore...
Coop Italia, un nuovo Direttore CommercialeFood. E’ Domenico Brisigotti, 55 anni...
di Eros Casula
19.06.2018
Auchan, Lidl e Coop: i clienti decidono sconti e assortimenti
Ricerche
Auchan, Lidl e Coop: i clienti decidono sconti...
Durante il convegno organizzato da Retailwatch.it a Cibus 2018, Luigi Rubinelli si è...
di Marco Usai
04.06.2018
La cassa self service dell’UniCoopFirenze è diversa dalle altre. Ecco perché.
Tendenze
La cassa self service dell’UniCoopFirenze è...
Questo articolo riguarda non tanto la cassa in sé, ma l’approccio al cliente. In tutti i...
di Luigi Rubinelli
31.05.2018
Coop Levante/Livorno: superstore fra servizio e take away
Merchandising & Promozioni
Coop Levante/Livorno: superstore fra servizio e...
Piegata dal faticoso obbligo di ripetere e superare gli strepitosi numeri portati nel recente...
di Antonello Vilardi
02.04.2018
Ottimizzare la forza lavoro si può. Il caso svedese di Coop Värmland
In primo piano
Ottimizzare la forza lavoro si può. Il caso...
Coop Värmland, una cooperativa di consumo svedese che gestisce circa 60 supermercati e impiega...
di Giovanni Esposito
16.03.2018
Easy Coop di Alleanza 3.0 si allarga ad altre città
In primo piano
Easy Coop di Alleanza 3.0 si allarga ad altre...
Con il 2018 Coop Alleanza 3.0 continua a estendere il raggio di EasyCoop(www.easycoop.com...
di Eros Casula
23.02.2018
Coop racconta la MDD, la marca del distributore, con una web serie
Analisi dei prodotti
Coop racconta la MDD, la marca del distributore...
Makkox racconta i 70 anni del prodotto a marchio Coop. Una web serie insolita e fuori dal coro...
di Eros Casula
09.02.2018
Walmart, Coop, Esselunga e Eurospin nelle classifiche Deloitte
In primo piano
Walmart, Coop, Esselunga e Eurospin nelle...
Deloitte ha rilasciato il nuovo studio sul retail. Eccone alcuni estratti...
di Eros Casula
16.01.2018
Come mai la Coop/Arona-Milano è così ordinata?
Mistery Shopper
Come mai la Coop/Arona-Milano è così ordinata?
Il punto di vendita di Coop di via Arona a Milano è il risultato di una trasformazione di un...
di Gianna Rubinelli
14.01.2018
5 punti per non sprecare di Coop
Analisi dei prodotti
5 punti per non sprecare di Coop
ll programma Meno spreco più solidarietà, di cui fa parte la piattaforma CoopNoSpreco di Coop (un...
di Eros Casula
12.12.2017
RG-Forte dei Marmi (Lu): un solista fra Coop e Esselunga
Merchandising & Promozioni
RG-Forte dei Marmi (Lu): un solista fra Coop e...
L’orchestra della Grande Distribuzione Organizzata, in Italia, sembra non ammettere...
di Antonello Vilardi
31.10.2017
Coop lancia la campagna per la salute, dopo il pollo, la carne
Analisi dei prodotti
Coop lancia la campagna per la salute, dopo il...
Dopo il pollo allevato senza uso di antibiotici, le uova e i primi prodotti di suino, la...
di Giovanni Esposito
12.10.2017
LOADING