Menu
 
Home Brand & Prodotti > Merchandising & Promozioni > Panetteria e pasticceria in Lidl: libero servizio con bilancia
Panetteria e pasticceria in Lidl: libero servizio con bilancia
11.06.2018
Autore
Antonello Vilardi Contributor
l libero servizio, la metodologia di vendita che anima prodotti immobili tra scaffali sulla scorta di pratiche iniziative di merchandising, ha segnato profondamente la distribuzione al dettaglio presentando i supermercati e le loro evoluzioni come chiari protagonisti, a partire dagli anni ottanta dello scorso secolo...

Panetteria e pasticceria in Lidl: libero servizio con bilancia

Giugno 2018. Il libero servizio, la metodologia di vendita che anima prodotti immobili tra scaffali sulla scorta di pratiche iniziative di merchandising, ha segnato profondamente la distribuzione al dettaglio presentando i supermercati e le loro evoluzioni come chiari protagonisti, a partire dagli anni ottanta dello scorso secolo.
 
La vendita tradizionale, imbastita sulla componente, apparentemente indispensabile dell'assistenza, fu soppiantata da un sistema più discreto, impersonale, produttivo e ordinato, in cui gli spazi venivano organizzati per esprimere alternative di assortimento numerose, variegate e suscettibili di attirare, mediante collocazione strategica, comunicazione “in store”, packaging e prezzo, le attenzioni di consumatori in numero via via crescente ma con tempo disponibile inferiore.
 
Ora forse è il momento che lo stesso "libero servizio" possa seguire le proprie evoluzioni; LIDL infatti lo "ripensa" proprio in un contesto, in cui è stata invece sempre la vendita assistita ad essere metodologia preferita: il caso in esame riguarda  panetteria e pasticceria.
 
Sforniamo pane tutto il giorno”: ecco come viene venduto al cliente,  in LIDL.

1.impugnare la paletta;
2.spingere di lato l'articolo;
3. prelevare l'articolo, usando il guanto monouso;
4. infilare l'articolo in busta;
5. poggiare la busta riempita sulla bilancia (che in realtà non rileva il peso, ma assegna il prezzo da pagare per effetto di tipologia e numero di prodotti inseriti nel sacchetto);
6. digitare sulla bilancia (touch screen) la categoria “dolce” (pasticceria) o “salato” (pane/stuzzichini);
7. digitare sulla bilancia l'icona-numero dell'articolo interessato;
8. digitare il numero di pezzi introdotti all'interno del sacchetto;
9. digitare “si’” per confermare;
10. prelevare l'etichetta emessa dalla bilancia ed apporla sul sacchetto;
11. pagare in cassa, all'uscita.
 
Eventuali etichette non apposte sul sacchetto, perché emesse per errore, vanno attaccate su uno spazio specifico, ben segnalato sulla parete, ampiamente visibile, al fine di non consentire accumuli disordinati di adesivi in una zona “sensibile” del negozio.
 
Collocazione strategica.
Il banco a libero servizio di  pasticceria e panetteria è generalmente collocato poco dopo l'ingresso, sulla sinistra del percorso. È dunque il pane, con il suo particolare processo di scelta, a svolgere un ruolo di primo piano, in difformità rispetto a configurazioni che sovente affidano a frutta e verdura il compito di accogliere l'utenza, spendendo così l'immagine iniziale del punto di vendita. Non cambia la frequenza d'acquisto (giornaliera) del prodotto ospitato nello spazio dell'impatto: è il pane, non frutta o verdura. Probabilmente ci sarà meno colore e possibilità di esprimere esposizioni estrose, sicuramente si verificherà più facile gestione nella designazione delle quantità e nella cura dell’approvvigionamento..

La strategia pare più funzionale in termini di produttività e semplificazione operativa.

Comunicazione “in storie”.
La presenza del servizio è segnalata nelle immediate vicinanze dell'ingresso, con esaltazione delle pratiche modalità di utilizzo.

Packaging.
I prodotti non hanno ovviamente “packaging”, sono pertanto visibili attraverso i pannelli trasparenti degli spazi in cui sono contenuti. La loro qualità è immediatamente percepibile, a vista: si ha facoltà di sceglierne o scartarne direttamente, mediante l'utilizzo della paletta.

Prezzo.
I costi sono allineati ai canoni di estrema convenienza correlati al format discount.
Tra le varie scelte possibili, le seguenti hanno rilevanza significativa, soprattutto se comparate ai prezzi attualmente in uso presso forni, pasticcerie o format distributivi/insegne differenti:
baguette € 0,39
rosetta € 0,17
croissant ripieno € 0,49
conchiglia di mela € 0,89
 
Alla prova del gusto, benché soggettivo, la qualità si può considerare valida, l'acquisto a basso prezzo e le facili modalità con cui accedere ai prodotti, senza accollarsi i tempi tipici d’attesa del servizio tradizionale, rendono questo esempio di evoluzione del libero servizio sui freschi meritevole di un giudizio positivo.
Tale positività è da declinare doverosamente sull’insegna LIDL, che ha concepito e realizzato il progetto su un vasto complesso di negozi e nel rispetto di rigorosi standard, tipicamente sassoni.



Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Ecco le insegne più convenienti del retail italiano: Eurospin, Esselunga, U2 e…
Ricerche
Ecco le insegne più convenienti del retail...
Una recente ricerca di CFI Group sviluppata a Cibus con RetailWatch ha svelato quali sono le...
di Luigi Rubinelli
21.06.2018
Auchan, Lidl e Coop: i clienti decidono sconti e assortimenti
Ricerche
Auchan, Lidl e Coop: i clienti decidono sconti...
Durante il convegno organizzato da Retailwatch.it a Cibus 2018, Luigi Rubinelli si è...
di Marco Usai
04.06.2018
Leggete la case history di Aldi e Lidl in UK. Una dura lezione
Ricerche
Leggete la case history di Aldi e Lidl in UK...
In Gran Bretagna l’e-commerce è già all’8% di tutti gli acquisti food. Ma c&rsquo...
di
12.04.2018
Lidl lancia la Filiera Agricola Italiana
In primo piano
Lidl lancia la Filiera Agricola Italiana
Nasce da Filiera Agricola Italiana spa, realtà che che sostiene e promuove gli...
di Eros Casula
06.04.2018
Aldi e Lidl sono singole insegne, o supermercati o discount?
Ricerche
Aldi e Lidl sono singole insegne, o...
A distanza di qualche settimana dalle quindici aperture di Aldi in Italia proviamo a vedere le...
di Luigi Rubinelli
29.03.2018
Lidl per le uova di galline allevate a terra
Analisi dei prodotti
Lidl per le uova di galline allevate a terra
Seguendo il motto “Sulla via del domani”, Lidl Italia ha sviluppato una politica...
di Eros Casula
01.03.2018
Volete vedere la sostenibilità di Lidl? Andate in via Pietro Giordani a Milano
In primo piano
Volete vedere la sostenibilità di Lidl? Andate...
Lidl Italia ha inaugurato un nuovo punto di vendita in Via Pietro Giordani, 30, zona...
di Luigi Rubinelli
27.02.2018
Aldi in Italia usa i propri forni per la panetteria e la pasticceria
Analisi dei prodotti
Aldi in Italia usa i propri forni per la...
Le fotografie di questo servizio si riferiscono al reparto panetteria di Aldi a Castellanza...
di Luigi Rubinelli
26.02.2018
I dati di Eurospin sono eccezionali, ma Lidl segue a ruota
In primo piano
I dati di Eurospin sono eccezionali, ma Lidl...
Il confronto quasi omogeneo che proponiamo nella tabella qui sotto, è ottenuto grazie alla...
di Luigi Rubinelli
22.02.2018
Lidl Germania, il supermercato (ex discount) one stop shopping
In primo piano
Lidl Germania, il supermercato (ex discount...
Sempre in attesa di Aldi in Italia, data prevista il 15 febbraio 2018, conviene ragionare...
di Luigi Rubinelli
08.02.2018
Anche Lidl UK si dota di un factory outlet per svuotare il magazzino
In primo piano
Anche Lidl UK si dota di un factory outlet per...
Correttamente anche Lidl Uk si dota di un negozio fisico (Lidl Outlet, St Mark's Shopping...
di Luigi Rubinelli
18.01.2018
Lidl in Germania compara le sue MDD con l’IDM. A suon di prezzi
Ricerche
CONTENUTO CLUB
Lidl in Germania compara le sue MDD con l’IDM...
di Luigi Rubinelli
09.11.2017
LOADING