Menu
 
Home Brand & Prodotti > Merchandising & Promozioni > RG-Forte dei Marmi (Lu): un solista fra Coop e Esselunga
RG-Forte dei Marmi (Lu): un solista fra Coop e Esselunga
31.10.2017
Autore
Antonello Vilardi Contributor
L’orchestra della Grande Distribuzione Organizzata, in Italia, sembra non ammettere “solisti”: la sinfonia è armonizzata su toni e spartiti interpretati omogeneamente sul territorio da solide coalizioni che fanno prevalentemente capo a COOP, CONAD e SELEX...

RG-Forte dei Marmi (Lu): un solista fra Coop e Esselunga

Ottobre 2017. L’orchestra della Grande Distribuzione Organizzata, in Italia, sembra non ammettere “solisti”: la sinfonia è armonizzata su toni e spartiti interpretati omogeneamente sul territorio da solide coalizioni che fanno prevalentemente capo a COOP, CONAD e SELEX.

Ci sono poi ESSELUNGA e FINIPER, indubbiamente con forza e doti per spiccare in autonomia, si considerino pure PAM-PANORAMA ed EUROSPIN; per il resto incidono significativamente CARREFOUR e AUCHAN, secondo i dettami della scuola francese degli ipermercati, LIDL e in parte PENNY MARKET, secondo quelli della scuola tedesca nel formato discount.

Il caso analizzato da RETAILWATCH nella Toscana tirrenica, sull’insegna SUPERMARKET RG, sintonizza su una voce sconosciuta, affatto stonata, le cui frequenze potrebbero destare spunti di riflessione sul commercio e l’operatività quotidiana.

A dispetto dei suoi poco più di 7.000 abitanti, Forte dei Marmi ha vasta risonanza per essere una località marittima di villeggiatura e centro di vita mondana, punto di riferimento estivo di protagonisti della finanza, dello sport e dello spettacolo.

In generale, risulta evidente come qui la vita costi cara, soprattutto d’estate…

ecco perché diventa interessante verificare i tratti su cui si delinea l’equilibrio tra qualità e convenienza, assetto determinante nel Mass Market di buon livello, su realtà della distribuzione che non sono associabili ai noti emblemi di COOP, CONAD, SELEX o ESSELUNGA.

La “location” del caso in esame, “superstore” di circa 2.000 metri quadri, si colloca su una strada di grande traffico che, andando da Livorno verso Genova, ha esattamente 1 chilometro prima l’ESSELUNGA di Lido di Camaiore (Lucca) ed 1 chilometro dopo un grande negozio della COOP.

All’interno di una simile dimensione concorrenziale (bacino facilmente percorribile, dalle dimensioni di circa due chilometri), sulla carta, la sostenibilità di un’impresa indipendente nel medio-lungo termine incapperebbe in comprensibili difficoltà; SUPERMARKET RG esiste fieramente, mostra aspetti comuni ma anche particolarità esclusive.
 
Lay out
9 casse tradizionali e 4 in modalità self scanning;

configurazione tipica, con impostazione d’ingresso dedicata all’ortofrutta (ampio e curato il lineare della IV gamma);

resto dei “superfreschi” in risalto, con “pescheria”, gastronomia ricca di localismi e piatti pronti realizzati “in loco”, panetteria (baguette a prezzo fisso di €0,98), banco taglio di salumi e formaggi e macelleria sia in take away che assistita;

nel proseguimento del “percorso clienti”, ci sono: Deperibili a Libero Servizio con sportelli richiudibili, surgelati, Prodotti di Grande Consumo Confezionati su base industriale, quotidiani, libri e riviste, piccolo assortimento di cancelleria, giocattoli, casalinghi, materiale elettrico di uso domestico, dipenser di caffè in grani o macinato (CAFFE’ CORSINI) per l’acquisizione in self service, senza vincoli di quantità imballate (prezzo: €2,19 l’etto).

Bar e Parafarmacia sono inclusi nel complesso, ma con ingressi separati.
 
Orario di apertura al pubblico
Dalle 8:00 alle 20:30, continuativamente, compresa la domenica.
 
Pricing
Il posizionamento, come ci si aspettava, non segnala grande convenienza: 1 litro di olio extra vergine MONINI costa €7,03, 1 litro e mezzo di acqua naturale S. ANNA costa €0,45.

Il prezzo della COCA COLA rappresenta un’atipicità, se si considera che 1 litro e mezzo costa in tutta Italia, presso la GDO, €1,55 mentre qui viene pagato €1,59.

Al di là dello scarso significato che possono assumere pochi centesimi di differenza, si scorge il disallineamento con i risultati della politica commerciale nella moderna distribuzione di massa da parte di un colosso come COCA COLA, altrimenti molto efficace nel resto delle insegne distributive italiane.

Evidentemente le imprese indipendenti hanno la possibilità di defilarsi da certe concertazioni.
 
Produttività dell’area di vendita
Lo scatolame è stoccato in area vendita, su due alte campate in corrispondenza dei lineari merceologici di riferimento.

I risvolti in tema di sicurezza andrebbero approfonditi, innegabile tuttavia è il recupero di produttività innescato da operazioni più rapide di rifornimento e individuazione degli “out of stock” da riordinare, nonché dalla migliore remunerazione di spazi calibrati per privilegiare la vendita e ridurre l’ingombro dei depositi.
 
Volantino e fidelizzazione
Il SOTTOCOSTO, valido dal 7 al 16 Ottobre 2017, è comunicato su base tematica, senza esaltazioni di brand industriali.

La campagna di fidelizzazione è imperniata su “Loyalty” premiata con premi e sconti, al raggiungimento di precise soglie di punteggio.

Il passaggio in cassa della Fidelity Card vale l’acquisizione di 2 punti per ogni Euro di spesa (esclusi quotidiani e periodici) oltre €5,00: per ogni 1.000 punti, il cliente ha facoltà di avvalersi, in alternativa al premio, di un buono sconto del valore di €10,00.

E’ possibile il trasferimento di punti tra clienti.

E’ contemplata la possibilità di velocizzare la raccolta punti, approfittando di campagne specifiche evidenziate periodicamente.

I punti non spesi vengono trasferiti presso la raccolta o iniziativa successiva: quella attualmente in corso è partita in data 8 Gennaio e terminerà il 31 Dicembre 2017.   
  
Questo meccanismo di fidelizzazione pare ispirato a quello di ESSELUNGA, già dettagliatamente analizzato da RETAIL WATCH in un articolo pubblicato mercoledì 24 Febbraio 2016 (“ESSELUNGA/FIDATY E IL 2% AI CONSUMATORI FEDELI”).

Nella comparazione infatti, sono comuni gli aspetti connessi alle possibilità di velocizzare la raccolta, di trasferire i punti accumulati ad altre carte, di accumulare due punti per ogni Euro di spesa oltre la soglia di cinque Euro, di convertire i punteggi acquisiti in buoni sconto da €10,00.

Nell’ultimo caso, in particolare, spicca lo stesso valore fisso di riferimento, cioè il 2%, su cui l’insegna investe per consolidare un rapporto stabile e duraturo col proprio utente.

Per ottenere 1.000 punti, occorre spendere almeno €500,00 Euro sopra la soglia minima di €5,00: dieci Euro ottenuti sono esattamente il 2% di cinquecento Euro spesi.

A differenza che in ESSELUNGA, SUPERMARKET RG ha una campagna di raccolta punti annuale a scadenza della quale i punti non vengono cancellati, se non utilizzati, ma fatti valere nelle iniziative successive (il cliente consuma così il proprio rapporto col distributore di fiducia in maniera più serena e meno ansiosa).

Particolarità esclusive e strategiche somiglianze con players più rinomati, inquadrano SUPERMARKET RG nell’alveo delle imprese distributive indipendenti, libere di coltivare il proprio rapporto con l’utenza locale secondo possibilità economiche e principi decisionali strettamente correlati al territorio di appartenenza.
 
SUPERMARKET RG,  900 mt. uscita autostrada Versilia – via G. B. Vico – FORTE DEI MARMI (LU)
RETAIL FORMAT: 3
STORE LOCATION: 3
STORE LAY OUT: 3
DESIGN ELEMENTS: 3
ATMOSPHERICS: 3
USE OF TECHNOLOGY: 3
INTEGRATION ACROSS MULTIPLE CHANNELS: 3
AVERAGE JUDGEMENT: 3
(scala valori, dal più basso (0) al più alto (5))













Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 01.10.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Esselunga va in Borsa. In nome della omnicanalità. Però dipende
In primo piano
Esselunga va in Borsa. In nome della...
Il primo a dare notizia della possibilità di una Ipo in Borsa è stato IlMessaggero più di 1...
di Luigi Rubinelli
12.10.2018
 Gli italiani sono i più infedeli d’Europa: 6,6 canali visitati in un anno
Ricerche
Gli italiani sono i più infedeli d’Europa: 6,6...
Sotto la spinta di un nuovo sistema di valori e incoraggiati dal reticolo della comunicazione...
di Giovanni Esposito
11.10.2018
EsselungaACasa si espande a Roma
In primo piano
EsselungaACasa si espande a Roma
Esselungaacasa, la spesa on line di Esselunga, apre il servizio di spesa on line alla città di...
di Eros Casula
08.10.2018
Coop prosegue con Accenture la sperimentazione a Milano Bicocca
In primo piano
Coop prosegue con Accenture la sperimentazione...
Prosegue la collaborazione tra Coop e Accenture all’interno del Supermercato del Futuro...
di Giovanni Esposito
28.09.2018
Pedroni-Coop: una centrale di acquisto italiana? Basta quella europea
In primo piano
Pedroni-Coop: una centrale di acquisto italiana...
Pensiamo che in Italia non ci siano vantaggi possibili mettendo insieme soggetti troppo...
di Luigi Rubinelli
27.09.2018
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In tutti i sensi
In primo piano
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In...
La Coop è una cooperativa di consumatori, la sua ragione giuridica, le sue finalità, il suo...
di Luigi Rubinelli
10.09.2018
Coop dice che non siamo sostenibili. E lotta insieme a noi
Scenari
Coop dice che non siamo sostenibili. E lotta...
È stata presentata l’anteprima digitale del “Rapporto Coop 2018” redatto...
di Luigi Rubinelli
06.09.2018
Esselunga e la spesa con Google
Analisi dei prodotti
Esselunga e la spesa con Google
Da qualche giorno, Esselunga “parla” con i propri clienti anche grazie all'...
di Eros Casula
06.09.2018
Coop aprirà con master franchising e franchising nel nord e nel sud d’Italia
In primo piano
Coop aprirà con master franchising e...
Coop continuerà a sviluppare la sua rete anche attraverso il franchising. Lo ha sottolineato...
di Luigi Rubinelli
03.09.2018
 Esselunga e le aste elettroniche e lo sfruttamento delle persone
In primo piano
Esselunga e le aste elettroniche e lo...
Esselunga ha rilasciato questo comunicato stampa.
di Giovanni Esposito
14.08.2018
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore? Dipende
Ricerche
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore?...
La ricostruzione delle centrali di acquisto in Italia di RetailWatch forse pecca per...
di Luigi Rubinelli
06.08.2018
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore? Dipende
Ricerche
Le centrali di acquisto hanno ancora un valore?...
La ricostruzione delle centrali di acquisto in Italia di RetailWatch forse pecca per...
di Luigi Rubinelli
12.07.2018
LOADING