Menu
 
Home Consumatore > Ricerche > Siete sicuri di sapere l’esatto significato di cherry picker?
Siete sicuri di sapere l’esatto significato di cherry picker?
25.07.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Cherry picker nel linguaggio del marketing del retail ha un singificato negativo: sono le persone che vanno da negozio in negozio a cercare gli sconti...


Siete sicuri di sapere l’esatto significato di cherry picker?


Luglio 2018. Cherry picker nel linguaggio del marketing del retail ha un singificato negativo: sono le persone che vanno da negozio in negozio a cercare gli sconti.
 
Ne hanno paura tutti, soprattutto per la loro infedeltà.
 
In realtà da una ricerca di Future Concept Lab (Workshop sulle tendenze del consumo, giugno 2018) emerge tutt’altro.
 
Certamente vanno a caccia dei prodotti di marca con il prezzo scontato, ma ad ascoltare le testimonianze dei consumatori, raccolte dall’istituto di ricerca milanese, emerge che sono alla ricerca anche delle novità, novità di prodotto, novità di soluzioni, novità di funzioni.
 
I prodotti nuovi sono lanciati in genere con apposite campagne di comunicazione. È il brand dell’IDM che si incarica di far sapere che c’è un prodotto nuovo sul mercato. Ma per le piccole e medie imprese il discorso cambia perché non hanno la possibilità di adire ai grandi media pubblicitari.
 
Cosicchè entra in ballo il retailer che aggiunge allo slim dello scaffale l’avviso “Nuovo Prodotto”.
 
Un po’ poco, non è vero?
 
Difficile che questo prodotto-brand entri nel volantino e la sua visibilità è problematica, molte volte avviene casualmente o per il passa parola orale o virtuale.
 
Capire il significato di cherry picker e estenderlo a più occasioni di acquisto diventa allora, innovativo.
 
Gli strumenti per farlo non mancano, ma di soluzioni valide se ne vedono poche.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



2 Commenti
marilde motta
Esistono davvero i cherry pickers? Persone con tanto tempo a disposizione e tanta voglia di camminare per ispezionare diversi punti di vendita (mercato di strada, supermercato, negozio di prossimità, ecc..), o che possono passare ore sul web a fare confronti, persone che riescono a superare i limiti del magico numero 7 (+/-2) come capacità di ritenere a mente, processare e compare informazioni di prezzo/formato/prodotto/marca, persone così razionali che sfuggono sempre le tentazioni (vade retro acquisto d’impulso) e allocano con estrema precisione l’importo di spesa solo sull’offerta migliore. Siamo sicuri che i cherry pickers non siano come i coccodrilli nelle fogne di NY…..
03/08/2018 12.48.24
 
MEDEA GIAMPIETRO
Trovo molto interessante la visione innovativa di questa fascia di clientela in continua espansione. Capita spesso di vedere pensionati (non solo) in giro nei supermercati con il volantino delle offerte e più volte mi è capitato di sentirli dire "il grana invece che il latte o altro...lo prendiamo da xxx che conviene..."
03/08/2018 10.34.46
 
Ultimo sondaggio 29.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

LOADING