Menu
 
Home Consumatore > Ricerche > Dalla experience alla ex-perienza, passando dai big data e dalla tecnologia
Dalla experience alla ex-perienza, passando dai big data e dalla tecnologia
17.05.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Cercare il bandolo della matassa fra social, touch point e experience oggi non è uno scherzo, perché la velocità di cambiamento di tutti e tre gli attori nominati è impressionante. Quello che vale oggi non varrà più domani...


Dalla experience alla ex-perienza, passando dai big data e dalla tecnologia

 
Maggio 2017. Cercare il bandolo della matassa fra social, touch point e experience oggi non è uno scherzo, perché la velocità di cambiamento di tutti e tre gli attori nominati è impressionante. Quello che vale oggi non varrà più domani.
 
Lo sapeva bene il futurologo Alvin Toffler che aveva inserito nel suo Future Shock un capitolo dal titolo: The Experience Makers, pensando, per ipotesi, che potesse nascere un nuovo settore economico, le industrie dell’esperienza. Siamo nel 1970 e la visione era di lunghissimo periodo, come ben si capisce.
 
In Italiano noi usiamo il termine Esperienza, in Inglese Experience, in Tedesco Erlebnis. I termini sono precisi e indicano che l’esperienza deve essere co-creata, dall’azienda e dal consumatore stesso, non solo dalle aziende. L’azienda progetta alcuni elementi che potranno provocare esperienza, sarà poi la singola persona a completare il percorso perché si parli compiutamente di Esperienza, Experience, Erlebnis.
 
Disegnare l’esperienza
In realtà l’esperienza e il suo significato, di attualità stretta, è già di per sé sorpassata perché i sensori, i dati, gli algoritmi e l’intelligenza artificiale l’hanno stravolta nella definizione letteraria e nella prassi. Per Cosimo Accoto, professore al MIT di Boston bisogna parlare più propriamente di ex-perienza, perché il milieu tecnologico distribuito appunto fra sensori e attuatori, dati e algoritmi, piattaforme e intelligenza artificiale, costruiscono in maniera anticipata e automatizzata quello che arriverà all’esperienza in senso stretto e alla coscienza umana. Siamo ormai entrati, per Eric Sadin, nella Societé de l’anticipation, o nella Tertiary Protention, una sorta di anticipazione costruita attraverso i dati, le tecnologie di sensing e il mining.
 
Facciamo un esempio preciso, citando Cosimo Accoto, parlando di un ritardo culturale e operativo, quello dei costruttori di case di civile abitazione: proprio perché non hanno compreso il tema della post-esperianzialità, stanno conoscendo una fase di stagnazione del sogno di una casa connessa e intelligente. Si ostinano a disegnare le esperienze con in mente l’utente umano e i business case. Ma come di cono i designer di frontiera: dovremo disegnare agenti e mezzi che non solo ci parlino, ma parlino per nostro compito. Dovreo disegnarli non perché parlino a noi, ma per parlare per nostro conto.
 
Benvenuti, allora nella post-esperienzialità, ma siamo nel futuro.
 
Oggi parliamo ancora di esperienza e data la complessità soprattutto per noi che rifuggiamo le scorciatoie e i luoghi comuni, conviene che vi dotiate di questo agevole libro, nonostante sia infarcito di inglesismi: Customer Experience Design, di Alberto Maestri e Joseph Sassoon per Franco Angeli, 21 euro.
 
Oltre alla post fazione di Cosimo Accoto, leggerete in modo esauriente cosa vuol dire disegnare l’esperienza, mappare e gestire la customer journey digitale. Incrociare la stessa con lo story telling e la sua tessitura, fino ad arrivare alla gamification.
 
In fondo troverete una bibliografia ampia e utilissima. Vale i 21 euro.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



1 Commenti
Cosimo Accoto
Salve Dr. Rubinelli,
grazie molte per la citazione e la riflessione intorno al concetto di ex-perienza presentato nella postfazione.
Un saluto cordiale
Cosimo Accoto
24/05/2017 20.20.38
 
Ultimo sondaggio 30.01.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Pam la spesa a casa con Supermercato 24 a Milano, Bologna e Padova
In primo piano
Pam la spesa a casa con Supermercato 24 a...
Supermercato24, il primo player Italiano della spesa online con consegna a domicilio...
di Eros Casula
19.02.2018
Le toilette più belle nei centri commerciali? EasyLife/Milano
Tutti i canali di vendita
Le toilette più belle nei centri commerciali...
Certo, il costo è alto, ma poi nemmeno tanto. Le toilette sono uno dei luoghi pre e post...
di Luigi Rubinelli
16.01.2018
Red CityLife: una nuova leggerezza unita nell’ibrido cafeteria-libreria
Buoni e cattivi
Red CityLife: una nuova leggerezza unita nell...
Red a CityLife si colloca al livello +1 dell’area food, all’interno del...
di Luigi Rubinelli
13.01.2018
KikoID-Milano: l’importanza del lineare, della personalizzazione e della tecnologia
Tutti i canali di vendita
KikoID-Milano: l’importanza del lineare, della...
KIKO MILANO firma il suo KIKOiD, lo store di KIKO in corso Vittorio Emanuele II, 10, ...
di Luigi Rubinelli
06.01.2018
Carrefour Express-Milano: ordine e chiarezza
Mistery Shopper
Carrefour Express-Milano: ordine e chiarezza
Il punto di vendita di Carrefour Express di via Conca del Naviglio a Milano è stato...
di Gianna Rubinelli
17.12.2017
KikoID-Milano: l’importanza del lineare, della personalizzazione e della tecnologia
Tutti i canali di vendita
KikoID-Milano: l’importanza del lineare, della...
KIKO MILANO firma il suo KIKOiD, lo store di KIKO in corso Vittorio Emanuele II, 10, ...
di Luigi Rubinelli
27.11.2017
Il flagship DM a Berlino, prossimamente a Milano, in un mare di bio
Tutti i canali di vendita
Il flagship DM a Berlino, prossimamente a...
Se volete vedere un Drugstore con la D maiuscola dovere andare a Berlino: il category killer...
di Luigi Rubinelli
23.11.2017
A Milano il negozio Pornhub: è il
In primo piano
A Milano il negozio Pornhub: è il "Christmas...
l 1 dicembre apre a Milano il negozio firmato Pornhub, il sito hard più famoso al mondo che ha...
di Giovanni Esposito
22.11.2017
One Black Down Milano va premiata per la sua passione
Mistery Shopper
One Black Down Milano va premiata per la sua...
Il secondo punto di vendita di One Block Down è stato aperto lo scorso anno  in piazza...
di Gianna Rubinelli
19.11.2017
Due province metropolitane, Milano e Roma, valgono il 15% della GDO
Ricerche
Due province metropolitane, Milano e Roma...
Le dinamiche aggregate del retail italiano sono spesso il risultato di tendenze - talvolta di...
di Giovanni Esposito
17.11.2017
Lavazza continua a sperimentare sistemi multisensoriali per il caffè. A Fico
Analisi dei prodotti
Lavazza continua a sperimentare sistemi...
Lavazza, azienda leader in Italia nel mercato del caffè e tra i principali player a livello...
di Giovanni Esposito
14.11.2017
Esselunga adotta la guglia maggiore del Duomo di Milano
Merchandising & Promozioni
Esselunga adotta la guglia maggiore del Duomo...
Esselunga sostiene il progetto “Adotta una Guglia”, la campagna di raccolta fondi...
di Giovanni Esposito
02.10.2017
LOADING