Menu
 
Home Consumatore > Ricerche > I prodotti sostenibili più acquistati? Eccoli
I prodotti sostenibili più acquistati? Eccoli
27.10.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
C’è molto da fare sulla sostenibilità e i prodotti sostenibili. Lo rivelano molte ricerche di mercato, ma questa prima edizione di Milano Sostenibile - Osservatorio sullo stile di vita dei cittadini, di Eumetra Monterosa per Lifegate, con un confronto fra comportamenti di Milano e dell’intera Italia, sottolinea che ci sia un problema di conoscenza da parte dei consumatori-cittadini, ma anche di uno...

I prodotti sostenibili più acquistati? Eccoli
 
Ottobre 2017. C’è molto da fare sulla sostenibilità e i prodotti sostenibili. Lo rivelano molte ricerche di mercato, ma questa prima edizione di Milano Sostenibile - Osservatorio sullo stile di vita dei cittadini, di Eumetra Monterosa per Lifegate, con un confronto fra comportamenti di Milano e dell’intera Italia, sottolinea che ci sia un problema di conoscenza da parte dei consumatori-cittadini, ma anche di uno sforzo non completo da parte delle imprese, siano esse produttrici, di servizi o di commercio. Eh si che il mercato della sostenibilità tira, ma passare dall’adesione più o meno piena agli acquisti, cioè a pagare per un prodotto o un servizio sostenibile, il passo è ancora lunga.
 
. poca informazione oggettiva e concreta,
. prezzi alti,
. qualche speculazione di troppo
 
mettono a repentaglio le aziende che lavorano con coscienza (e ovviamente interesse economico).
 
Della ricerca di Eumetra per Lifegate ci permettiamo di prendere solo questa tabella-
 

 
Acquisti sostenibili
I milanesi sono disponibili a mettere la sostenibilità nel carrello della spesa, anche a costo di riconoscere un eventuale extra rispetto ai prodotti “comuni” appartenenti alla stessa categoria merceologica.
Nel paniere dei prodotti sostenibili per cui c’è maggiore disponibilità alla spesa spiccano beni per la casa e per il consumo quotidiano quali le lampadine a LED (67%), gli elettrodomestici a basso consumo (65%) e gli alimenti non-OGM (51%), a km zero (41%) e da agricoltura biologica (39%). Un po’ a sorpresa in questo quadro di preferenze che pure premia l’efficienza energetica, la fornitura di energia da fonti rinnovabili raccoglie solo il 22%.
 
Beh, diciamocela sinceramente, sono percentuali ancora scarse!
 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 29.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

LOADING