Menu
 
Home Consumatore > Scenari > Salafia-GFK: occorre costruire una felicità alimentare
Salafia-GFK: occorre costruire una felicità alimentare
17.09.2017
Autore
Giovanni Esposito Ospite
Paolo Salafia di GFK a proposito di felicità introduce alcune variabili sovrastrutturali al cibo, che portano il food a costruire la felicità delle persone e dei gruppo...

Salafia-GFK: occorre costruire una felicità alimentare

Settembre 2017. Paolo Salafia di GFK a proposito di felicità introduce alcune variabili sovrastrutturali al cibo, che portano il food a costruire la felicità delle persone e dei gruppo.

I trend sociali come percorsi di felicità
1. CONDIVISIONE, RELAZIONI, SCAMBIO: NEOCOMUNITARISMI E COLLABORAZIONE
2. BENESSERE,SALUTE,FORMA:PRENDERSICURADISÉ,
STARBENE«OLISICO»
3. INDIVIDUALITÀ,PERSONALIZZAZIONE, ESPRESSIVITÀ:DISINTERMEDIAZIONEEAUTONOMIADISCELTA
4. ESPERIENZE, EMOZIONI, SENSORIALITÀ: RICERCA DI ESPERIENZE ED ENGAGEMENT EMOTIVO
5. SOSTENIBILITÀ, ECOINDIVIDUALISMO, ETICA,
CONSAPEVOLEZZAEATTENZIONEAMBIENTALE
6. AUTENTICITÀ, VICINANZA, RADICAMENTO:
DESIDERIO DI COSE CONCRETE E «AUTENTICHE»
7. ESPLORATIVITÀ, APERTURA, SPERIMENTAZIONE: INTERESSE ALLA NOVITÀ E AL CAMBIAMENTO
8. SEMPLIFICAZIONE, ACCESSIBILITÀ, DOWNSHIFTING: RICERCA DISEMPLICITÀ E FACILITAZIONE

Ingredienti e ricette della felicità
L'Italia è una Repubblica fondata sulla tavola



La ricetta della felicità
Questi gli ingredienti individuati da Salafia per la ricetta della felicità
BENESSERE
Sano, sicuro, equilibrato, leggero
SOSTENIBILITÀ
Sano, sicuro, equilibrato, leggero
INDIVIDUALITÀ
Particolare, creativo, distintivo, «esperto»
ESPERIENZA
Gratificante, gustoso, sensoriale, bello
CONDIVISIONE
Condivisibile, comunicabile, raccontabile
AUTENTICITÀ
Vicino, locale, vero, territoriale
NOVITÀ
Nuovo, curioso, stimolante, diverso

Il confronto Italia altri paesi per i percorsi della felicità alimentare



Questi alcuni verbatim di ricerca ai quali i consumatori rispondono
«Nel cibo sono fondamentali anche aspetto, consistenza, aroma»
«Mi piace la cucina straniera» «Invito spesso amici a casa a mangiare»

Le diverse funzioni per nutrirsi di felicità:
FUNZIONE IDENTITARIA: ESPRIMERSI
FUNZIONE RELAZIONALE: CONDIVIDERE
FUNZIONE ESPLORATIVA: SPERIMENTARE
FUNZIONE PROGETTUALE: PROTEGGERSI
FUNZIONE PRAGMATICA: SEMPLIFICARE
FUNZIONE SENSORIALE: ESPERIRE

Il paradosso dell'onnivoro
1 ITALIANO SU 2 È SOVRAPPESO, 44%
6 SU 10 NON LEGGONO INFORMAZIONI NUTRIZIONALI ED ETICHETTE, 59%
SOLO 4 SU 10 CONSUMANO VERDURE REGOLARMENTE, 41%
SOLO 2 SU 3 FANNO COLAZIONE TUTTI I GIORNI, 64%

Mentre ieri gli attori erano identificati (massaia, nutrizionisti) oggi aumentano i protagonisti e gli interpreti del cibo.
In tanti sentono il diritto-dovere di dire-fare-proibire e legittimare il cibo.

Soprattutto attraverso il web, i saperi esperti alimentari  vengono continuamente  sfidati e (ri)messi in discussione.
Tra nuove mode, allarmi non sempre giustificati e teorie nutrizionali fai-da-te, i consumatori si trovano disorientati.
Occorre ricostruire sapere esperto e consapevolezza delle scelte, a supporto di questa«filiera della felicità»
E da parte di aziende e brand food&beverage, costruire nuovi racconti credibili, informati e coinvolgenti di come mangiare e bere ci rendono (più) felici.

Che fare nel food&beverage
Il cibo è archetipo e architrave del welfare della felicità: un rapporto giocoso e gioioso con il mangiare e bere è la prima forma di felicità da cui derivano
le altre
Il cibo è un antidoto all'insoddisfazione, lo è stato -in parte -in questi ultimi anni: attraverso il cibo gli italiani hanno cercato di ricostruire i propri percorsi personali di felicità, perché il cibo è metafora di felicità a portata di mano e di tutti
Occorre costruire una felicità alimentare, restituendo al cibo tutte le dimensioni possibili che lo rendono desiderabile: non solo gustative ma estetiche, comunicative, relazionali, etiche, emotive…..  
Se la felicità conta e se il cibo è importante per essere felici, il cibo non può e non deve diventare una commodity, venduta a prezzo sempre più basso
Le politiche di solo prezzo, non impoveriscono solo il valore del brand, ma del prodotto e della sua ricchezza simbolica. E non è detto che il risparmio -in questo caso -si trasformi in maggior felicità….

Fonte: Seminario GFK giugno 2017.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 29.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più le promozioni di prezzo
Ricerche
L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più...
L’industria è propensa a ridurre le promozioni di prezzo. Lo rivela un’indagine di...
di Luigi Rubinelli
23.04.2018
Ecco perché i discount (soprattutto Eurospin) hanno successo in Italia
Ricerche
Ecco perché i discount (soprattutto Eurospin...
I discount sono equiparabili a supermercati e ipermercati nella spesa fino a 10 prodotti in un...
di Luigi Rubinelli
25.01.2018
Quali sono i Paesi europei leader nelle vendite a mq?
Ricerche
Quali sono i Paesi europei leader nelle vendite...
Secondo una ricerca di GFK sulle attività dei retailer per Paese e soprattutto per vendite a...
di Giovanni Esposito
11.12.2017
Lucchi-GFK: le ombre del digitale aprono nuovi sentieri di sviluppo
Ricerche
Lucchi-GFK: le ombre del digitale aprono nuovi...
Avevamo già commentato l’intervento di Edmondo Lucchi, responsabile new media di GFK...
di Luigi Rubinelli
14.09.2017
Il Sistema Paese non aiuta le persone a costruire la felicità, dice GFK
Scenari
Il Sistema Paese non aiuta le persone a...
GFK ha concluso due cicli di conferenze prima dell’estate con un’accurata e...
di Eros Casula
12.09.2017
Perché la felicità non tocca all’IO? Si chiede Giuseppe Minoia di GFK
Scenari
Perché la felicità non tocca all’IO? Si chiede...
Esiste ancora il cittadino-consumatore? Con questa, apparentemente semplice domanda, Giuseppe...
di Giovanni Esposito
12.09.2017
Lucchi GFK: il digitale è la fine della industrializzazione del retail
Ricerche
1 RWCOIN
Lucchi GFK: il digitale è la fine della...
di Luigi Rubinelli
03.08.2017
Lucchi GFK: il digitale è la fine della industrializzazione del retail
Ricerche
1 RWCOIN
Lucchi GFK: il digitale è la fine della...
di Luigi Rubinelli
30.07.2017
GDO versus GSS. Chi vince e chi perde e perchè?
Ricerche
1 RWCOIN
GDO versus GSS. Chi vince e chi perde e perchè?
di Luigi Rubinelli
22.07.2017
I clienti del retail frequentano fino a 5 insegne al trimestre. E la loyalty?
Ricerche
1 RWCOIN
I clienti del retail frequentano fino a 5...
di Luigi Rubinelli
19.07.2017
Il cliente passa più tempo davanti allo scaffale. Attenzione!!!
Tendenze
1 RWCOIN
Il cliente passa più tempo davanti allo...
di Giovanni Esposito
18.07.2017
Lucchi GFK: il digitale è la fine della industrializzazione del retail
Ricerche
1 RWCOIN
Lucchi GFK: il digitale è la fine della...
di Luigi Rubinelli
05.07.2017
LOADING