Menu
 
Home Consumatore > Tendenze > Ma quanto vale la ristorazione in Italia? 83 o 78 mld di euro?
Ma quanto vale la ristorazione in Italia? 83 o 78 mld di euro?
07.06.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Che la ristorazione sia uno dei competitor più aggressivi per i canali di vendita della GDO è ormai un concetto consolidato. Nella ristorazione il localismo è il driver vero dell’offerta: prezzo, prodotto e servizio cambiano soltanto facendo pochi metri a piedi e questa concorrenza è diversa da area a...


Ma quanto vale la ristorazione in Italia? 83 o 78 mld di euro?

Giugno 2018. Che la ristorazione sia uno dei competitor più aggressivi per i canali di vendita della GDO è ormai un concetto consolidato. Nella ristorazione il localismo è il driver vero dell’offerta: prezzo, prodotto e servizio cambiano soltanto facendo pochi metri a piedi e questa concorrenza è diversa da area a area e dovrebbe costringere ogni singolo punto di vendita a rivedere l’offerta di prodotto, servizio e prezzo a seconda della location e dell’offerta di ciascun punto di ristorazione, perché, si sa, a mezzogiorno chi desidera mangiare o va al supermercato o al kebab o alla pizzeria vicina. Si acquista in un solo luogo, ahimè, e la scelta è discriminante. O qui, o là.
 
Ma quanto vale la ristorazione in Italia?
 
Secondo la Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) sono attive 326.670 imprese con un fatturato di 83 mld di euro. Le vendite dell’alimentare nella GDO contabilizzano, secondo Federdistribuzione, 85 mld di euro. Questo vuol dire che i due comparti, grosso modo si equivalgono. Anche se, come dice la grafica allegata la moria di aziende dell’horeca non è uno scherzo: nel 2016 hanno chiuso 26.313 aziende. Altre fonti indicano il fatturato dell’horeca in modo diverso.
 
TradeLab spiega che i consumi fuori casa hanno raggiunto 78 mld di euro, mentre quelli in casa, quindi ben oltre le vendite della GDO, i 155 mld di euro. In 10 anni, sottolinea TradeLab 8,5 mld di euro di consumi alimentari sono passati dai consumi in casa ai consumi fuori casa.
 
RetailWatch pensa sia bene far leva sui numeri indicati da TradeLab.
 
Quello dell’horeca, poi, contrariamente alla GDO, è un settore opaco, sia in termini di scontrini battuti, sia di fatture emesse. 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Ecco le insegne più convenienti del retail italiano: Eurospin, Esselunga, U2 e…
Ricerche
Ecco le insegne più convenienti del retail...
Una recente ricerca di CFI Group sviluppata a Cibus con RetailWatch ha svelato quali sono le...
di Luigi Rubinelli
21.06.2018
Quanto vale il mercato dei freschi al di fuori della GDO?
Analisi dei prodotti
Quanto vale il mercato dei freschi al di fuori...
In Italia i Freschi vengono acquistati in 6 canali distributivi: oltre alla GDO, suddivisa in....
di Eros Casula
14.06.2018
Il discount rafforzerà i freschi, aumenterà l’ebitda e i pure player dell’e-commerce…
Ricerche
Il discount rafforzerà i freschi, aumenterà l...
Giugno 2018. Con l’ingresso di Leader Price che ha aperto a Como il suo primo punto di...
di Luigi Rubinelli
07.06.2018
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in ristrutturazione? O…
Analisi dei prodotti
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in...
La tabella di IRi è molto chiara: si stanno ampliando gli assortimenti di tutti i canali della...
di Luigi Rubinelli
05.06.2018
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a intercettare i nuovi bisogni
Analisi dei prodotti
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a...
Il 2017 è stato positivo per poco, ma i primi mesi del 2018 segnano ancora il meno per le...
di Giovanni Esposito
03.06.2018
Per lavorare nei freschissimi la GDO deve specializzarsi
Ricerche
Per lavorare nei freschissimi la GDO deve...
l titolo di questo articolo è la sintesi di questa intervista a Andrea Petronio, Partner di Bain....
di Luigi Rubinelli
31.05.2018
Il tramezzino al supermercato o al bar deve essere uguale a quello di casa mia
Analisi dei prodotti
Il tramezzino al supermercato o al bar deve...
Credo siamo di fronte a una offerta in profonda trasformazione, dice Mario Zani, Dg di...
di Eros Casula
26.05.2018
Il reddito operativo comincia a calare sia per la GDO sia per l’IDM
Ricerche
Il reddito operativo comincia a calare sia per...
Uno dei grandi temi che viene toccato poco nelle ricerche di mercato e nei convegni anche...
di Luigi Rubinelli
16.05.2018
Ecco le redditività della GDO: Esselunga ma anche Tigros, Lando, Tosano. E Alì.
Ricerche
Ecco le redditività della GDO: Esselunga ma...
RetailWatch ha organizzato a Cibus un convegno sul presente e il futuro della GDO...
di Luigi Rubinelli
15.05.2018
La ristrutturazione della rete di vendita diventerà sempre più obbligatoria
Ricerche
La ristrutturazione della rete di vendita...
Lo scenario ricostruito da Bain nell’arco temporale 2008-2017 porta a una sola...
di Eros Casula
14.05.2018
Perché il consumatore non acquista i freschi nella GDO
Analisi dei prodotti
Perché il consumatore non acquista i freschi...
Le ricerche di mercato (Nielsen, IRi, GFK) raramente mettono in luce i perché i consumatori non...
di Luigi Rubinelli
10.05.2018
Perché i consumatori della GDO sono insoddisfatti?
Tendenze
Perché i consumatori della GDO sono...
Ovviamente molti consumatori sono entusiasti dei prodotti e dei servizi offerti dalla GDO. Ce...
di Eros Casula
09.05.2018
LOADING