Menu
 
Home Retail > Ricerche > Qual è l’insegna con il maggior grado di fedeltà nella GDO italiana?
Qual è l’insegna con il maggior grado di fedeltà nella GDO italiana?
17.04.2018
Autore
Eros Casula Coordinamento redazionale
RetailWatch a Cibus presenterà il 9 maggio alle 11 un convegno controcorrente con nomi e cognomi dei retailer. Non come fanno certi istituti di ricerca che nascondono le insegne e le chiamano Paperino, Pluto e Gambadilegno...


Qual è l’insegna con il maggior grado di fedeltà nella GDO italiana?

Aprile 2018. RetailWatch a Cibus presenterà il 9 maggio alle 11 un convegno controcorrente con nomi e cognomi dei retailer. Non come fanno certi istituti di ricerca che nascondono le insegne e le chiamano Paperino, Pluto e Gambadilegno.
 
È il nostro modo di leggere il mercato. In modo aperto e trasparente.
 
Dall’analisi dei modelli distributivi oggi esistenti in Italia, alla lettura dei principali indicatori economici e finanziari, agli indici di fedeltà delle diverse insegne della GDO: si possono trarre delle indicazioni da queste tre differenti letture?
 
Si che si può. È un modo diverso di riflettere sul cambiamento in atto nel retail.
 
Cibus SALA PIETRO BARILLA
9 MAGGIO 2018- ORE 11.00

 
Come i modelli, i posizionamenti delle insegne e la soddisfazione dei clienti determinano I risultati finanziari della GDO italiana
 
Analisi di:
Luigi Rubinelli (RetailWatch),
Bruno Berni (CFI Group)
Igino Colella (Senior Retail Consultant)
 
Agenda
 
1. I modelli e i posizionamenti delle insegne GDO – Luigi Rubinelli, RetailWatch
L’analisi prenderà in considerazione i nuovi modelli di sviluppo della GDO con alcune case history per sottolinearne l’evoluzione.
L’omnicanalità. Il discount. Il click&collect. L’e-commerce. Il drive. Il conto economico.
 
2. Il grado di soddisfazione dei clienti nelle insegne della GDO: una prospettiva storica – Bruno Berni, CFI Group
L’Indice Nazionale Supermercati è una indagine multi client che CFI Group conduce ogni anno tra fine novembre/inizio dicembre per verificare lo stato della relazione tra le insegne dei supermercati e il consumatore.
Si tratta di una indagine CATI/CAWI che analizza 9 insegne (Esselunga, U2, Eurospin, Lidl, Conad, Coop,Simply, Pam, Carrefour Market) con 150 interviste a clienti rilevanti di ciascuna insegna.
 
3. I risultati economico-finanziari delle aziende GDO – Igino Colella (senior consultant retail)
I risultati economico-finanziari delle aziende GDO:
Indicatori e loro rapporto con le leve decisionali: Margine, compensi da fornitori, rotazione scorte, resa/mq, servizio (addetti/mq), resa/addetto
Andamento indicatori
Investimenti e sviluppo
Flussi di cassa
La relazione sui risultati economico finanziari considera i bilanci dal 2008 al 2016 delle più significative realtà della Distribuzione Moderna operanti in Italia. Sono presi in considerazione anche alcuni confronti emblematici (italiani e stranieri), che aiutano ad avere una visione più completa del mercato e degli impatti finanziari delle scelte operative più rilevanti.
L’esame delle tendenze storicamente osservate è quindi confrontato coi parametri dei nuovi scenari del commercio al dettaglio, attraverso la proiezione degli indicatori chiave secondo alcuni scenari ipotetici: sviluppo dell’eCommerce e andamento demografico.
 
Per registrarsi scrivere a redazione@retailwatch.it, chi partecipa ha diritto a 1 ingresso gratuito messo a disposizione di RetailWatch da Cibus
 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Qual è l’insegna con il miglior conto economico della GDO italiana?
Ricerche
Qual è l’insegna con il miglior conto economico...
RetailWatch a Cibus presenterà il 9 maggio alle 11 un convegno controcorrente con nomi e...
di Eros Casula
23.04.2018
L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più le promozioni di prezzo
Ricerche
L’IDM-Industria di marca ridurrà ancor di più...
L’industria è propensa a ridurre le promozioni di prezzo. Lo rivela un’indagine di...
di Luigi Rubinelli
23.04.2018
2018: siamo nell’anno del Cibo Italiano
Tendenze
2018: siamo nell’anno del Cibo Italiano
Il settore alimentare italiano continua a crescere e presenterà i risultati raggiunti e le...
di Eros Casula
10.04.2018
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre gli eccessi di produzione?
Ricerche
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre...
È complesso a realizzarsi in modo chiaro, rapido e concreto, talvolta sottomesso da ambigue...
di Antonello Vilardi
23.03.2018
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il supermercato vuole più tempo
Ricerche
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il...
Come aumentare lo scontrino medio costantemente in ribasso? Questa, probabilmente, è una delle...
di Luigi Rubinelli
19.03.2018
Lo scaffale infinito della GDO continua ad espandersi
Ricerche
Lo scaffale infinito della GDO continua ad...
Lo sviluppo della GDO italiana sta prendendo nuove strade rispetto agli anni scorsi. Flettono...
di Luigi Rubinelli
22.02.2018
Cari buyer della GDO: basta category, dovete ragionare per stili di consumo
Tendenze
Cari buyer della GDO: basta category, dovete...
Traditional, Silver, Mainstream, Low Price e Golden. Sono i nomi dei nuovi cinque “stili...
di Giovanni Esposito
14.02.2018
I nuovi negozi aperti dalla GDO aumentano del doppio le vendite
Ricerche
I nuovi negozi aperti dalla GDO aumentano del...
Sono le nuove aperture a generare più fatturato per i retailer, le ristrutturazioni non...
di Luigi Rubinelli
06.02.2018
La GDO a Marca2018 per una nuova visione e una nuova visibilità. Con Ambrosetti
In primo piano
La GDO a Marca2018 per una nuova visione e una...
Marca 2018 presenta un punto di svolta nello sviluppo del retail e della GDO...
di Luigi Rubinelli
22.01.2018
Dopo Amazon anche sui sacchetti dell’ortofrutta la GDO è divisa
In primo piano
Dopo Amazon anche sui sacchetti dell’ortofrutta...
L’anno si apre molto male. Dopo aver invocato l’intervento dei politici sulla...
di Luigi Rubinelli
05.01.2018
Due province metropolitane, Milano e Roma, valgono il 15% della GDO
Ricerche
Due province metropolitane, Milano e Roma...
Le dinamiche aggregate del retail italiano sono spesso il risultato di tendenze - talvolta di...
di Giovanni Esposito
17.11.2017
L’aumento dei volumi di vendita non aiuta le vendite a mq nella GDO
Ricerche
L’aumento dei volumi di vendita non aiuta le...
Nel period compreso tra il 2008 e il 2016 le vendite della grande distribuzione europea sono...
di Luigi Rubinelli
16.11.2017
LOADING