Menu
 
Home Retail > Ricerche > Le MDD 2017, marche del distributore, sono tornate ai livelli del 2013
Le MDD 2017, marche del distributore, sono tornate ai livelli del 2013
08.02.2018
Autore
Giovanni Esposito Ospite
Che fatica: destreggiarsi fra una pressione promozionale esasperante e riuscire a tornare ai livelli del 2013 non è stato facile per i manager che stanno regolando il traffico delle MDD…


Le MDD 2017, marche del distributore, sono tornate ai livelli del 2013

Febbraio 2018. Che fatica: destreggiarsi fra una pressione promozionale esasperante e riuscire a tornare ai livelli del 2013 non è stato facile per i manager che stanno regolando il traffico delle MDD…
 
Vediamo perché:


 
Nel 2017 le vendite del 2017 delle MDD hanno superato i 10 mld di vendite e sono a 10,072 mld totali.
 
La quota di mercato è tornata ai livelli del 2013. È di per sé una bella notizia, ma il 2013 è lontano e aveva altri riferimenti e contesti, oggi le MDD con l’aumento delle incidenze delle Premium presentano un assortimento diverso, basta guardare il display.
 
 
287 mio di maggior valore nelle vendite sono attribuibili a 350 tipologie.
 
Se scendiamo ulteriormente nel dettaglio:
. l’ortofrutta ha una quota in valore del 32,1% (sull’ortofrutta bisognerebbe distinguere fra confezionato e sciolto e considerare i numeri della stagionalità),
. nel surgalto le MDD rappresentano quasi il 30% (28,9%),
. in espansione il fresco con il 23,9% dove c’è moltissimo da fare (yogurt a parte, please!),
. drogheria e scatolame sono rispettivamente al 16,5% e al 18,7%
. calma piatta nella cura persona, dove la quota è fissa al 12,8%.
 
. Dati negativi nella cura casa, 22,5%, e petcare, 21,6% dove gli assortimenti e il pricing sono sotto attacco delle GSS, con ben altri assortimenti.
 
Sarebbe interessante studiare il reparto pet food di super-ipermercati versus le GSS dello stesso gruppo: Conad, Finiper e Coop e scroprire come riescono a bilanciarsi…
 
Ricordiamo per ultimo, ma non meno importante che tutti i dati sono riferiti a ipermercati, supermercati e superette soltanto, manca il discount, che ha nelle MDD una delle sue origini e punti di forza. Il discount è assente per la volontà di non consegnare i dati agli analisti. Suvvia: un po’ meno di egoismo commerciale…
 
Nella foto: le MDD di Aldi negli Usa.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

La plastica è un problema grave. Il retail italiano non se ne sta occupando
Analisi dei prodotti
La plastica è un problema grave. Il retail...
Mario Gasbarrino, Ad di U2-Unes/Finiper l’8 giugno scorso ha twittato...
di Luigi Rubinelli
15.06.2018
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in ristrutturazione? O…
Analisi dei prodotti
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in...
La tabella di IRi è molto chiara: si stanno ampliando gli assortimenti di tutti i canali della...
di Luigi Rubinelli
05.06.2018
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a intercettare i nuovi bisogni
Analisi dei prodotti
Le grandi aziende dell’IDM fanno fatica a...
Il 2017 è stato positivo per poco, ma i primi mesi del 2018 segnano ancora il meno per le...
di Giovanni Esposito
03.06.2018
Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
In primo piano
Come andrà a finire il retail nei prossimi anni
A furia di leggere previsioni e ricerche e ascoltare relazioni sul futuro del retail provo a...
di Luigi Rubinelli
24.05.2018
La forbice del prezzo fra MDD, la marca del distributore e l’IDM, è stretta
Analisi dei prodotti
La forbice del prezzo fra MDD, la marca del...
Dice TheEuropeanHosueAmbrosetti nel suo report per ADM che acquistando le MDD, le marche del...
di Luigi Rubinelli
30.04.2018
La MDD, marca del distributore, tenta di alzare il prezzo medio
Ricerche
La MDD, marca del distributore, tenta di alzare...
Negli ultimissimi anni, come documentano le ricerche, la MDD, la marca del distributore, è...
di Luigi Rubinelli
07.04.2018
La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello scaffale
Ricerche
La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello...
Nel mese di febbraio abbiamo invitato i lettori a votare sul quesito qui sotto
di Luigi Rubinelli
15.03.2018
Quando la marca del distributore approfitta del cambiamento dei consumi
Analisi dei prodotti
Quando la marca del distributore approfitta del...
Dal 2010, quindi oltre due anni dopo il crollo della Lehman Brother, è avvenuto qualcosa di...
di Luigi Rubinelli
15.03.2018
La forbice dei prezzi fra marca del distributore, MDD, e IDM è debole
Ricerche
La forbice dei prezzi fra marca del...
Le politiche di sviluppo della marca del distributore, MDD, nel retail puntano alla...
di Luigi Rubinelli
07.03.2018
La gestione dello scaffale è sempre più complessa. Aumenta l’assortimento
Ricerche
La gestione dello scaffale è sempre più...
A guardare ­­a questi dati sembra di trovarci di fronte a uno scaffale infinito o...
di Giovanni Esposito
07.03.2018
Le MDD di Amazon arriveranno nel 2019 a 1 mld di $ di vendite
Analisi dei prodotti
Le MDD di Amazon arriveranno nel 2019 a 1 mld...
Amazon ha nel suo portafoglio di assortimenti 34 brand di MDD, le sue marche del distributore....
di Antonio Esposito
01.03.2018
Per contrastare i discount ci vuole una MDD Mainstream forte, dice Tasca-Selex
In primo piano
Per contrastare i discount ci vuole una MDD...
I distributori oggi e in futuro dovranno scegliere. C’è una sfida di efficienza da fare...
di Luigi Rubinelli
14.02.2018
LOADING