Menu
 
Home Retail > Ricerche > Com’è finito il 2017. Tutti dati di IRi
Com’è finito il 2017. Tutti dati di IRi
30.01.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Ecco tutti i dati più significativi per capire come si è chiuso il 2017...

Com’è finito il 2017. Tutti dati di IRi

Gennaio 2018. Ecco tutti i dati più significativi per capire come si è chiuso il 2017:
 
. inflazione media annua: +0,01%, a novembre 2017 era di +0,9%,
 
. trend delle vendite a parità di rete: +0,1%,
. contributo delle categorie stagionali alla crescita delle vendite: +0,8%,
. assortimento medio: +1,9%,
. promozionalità: -0,3%,
. efficacia delle promozioni: 95
 
. trading up: +0,3%.
 
Entriamo nel dettaglio. Nonostante una inflazione quasi nulla, le vendite a perimetro costante, quindi senza le nuove aperture, non sono di fatto cresciute.
È cresciuto e non poco l’assortimento medio, nonstante tutte le insegne dichiarano di volerlo contenere, evidentemente le contribuzioni dell’IDM hanno effetto.
Non scende la pressione promozionale e neppure sale l’efficacia delle promozioni, vero anello debole del sistema IDM-GDO, molte promozioni sono inefficaci o addirittura in perdita, è chiaro che le paga il committente, ma non servono in molti casi neppure ad aumentare il traffico.
 
GianMaria Marzoli le commenta in questa intervista a RetailWatch.
 
 
Ecco l’evoluzione delle vendite negli ultimi anni.



Fonte: IRi
 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



3 Commenti
Francesca
I dati di IRI pubblicati nell'artiucolo sono affidabili e considerati materiale di valore da yutta la business community.
Cordiali saluti
Francesca Fumagalli
02/02/2018 10.07.23
 
Luigi Rubinelli
Michele
ho pubblicato il suo post con qualche perplessità. Per criticare i dati bisognerebbe aggiungerne altri, quelli che risultano a lei, altrimenti non se ne viene a capo, non basta dire che tutti i dati sono falsi.
Ci prova, per favore?
01/02/2018 21.56.11
 
michele osimani
buonasera, se posso peettermi, senza nulla assolutamente insinuare, vorrei solo dire che a mio modo di vedere i dati, e in speciale modo le percentuali, sono valori/indici che lasciano il tempo che trovano, e cioe’ 1secondo. Perché poi andrebbero cancellati. Chiunque li usa e li scrivi SA che tutti (quasi) i dati sono confutabili, taroccabili, camuffandoli, falsati,...e in special modo le percentuali( che in più rispetto ai dati possono proprio essere “fuffa”, cioè avere niente di niente alla base). Forse, gli unici dati minimamente veritieri possono essere -a) il denaro speso -b) il denaro incassato. E poi non so nemmeno quanto!! Per il resto impariamo tutti quanti meno a diffidare e a leggere i dati (dalla politica all’economia a qualsiasi altra cosa...con un enorme senso critico. Perdonate lo “sfogo”. Michele
01/02/2018 19.40.38
 
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

LOADING