Menu
 
Home Retail > Ricerche > Perché gli assortimenti nella GDO stanno aumentando?
Perché gli assortimenti nella GDO stanno aumentando?
23.07.2017
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Dice Nielsen che dopo il 2012 e il 2013, quando era sostanzialmente stabile il numero medio di referenze nella GDO, quest’anno gli assortimenti hanno ripreso a correre. Nel 2014 sono cresciute dell’1,5%, nel 2015 del 3,3%, nel 2017 Nielsen prevede che cresceranno del 3,8% (+3,3% nei supermercati, +3,9% negli ipermercati) e in numero passeranno dalle 5.231 del 2015 alle 5.433 previste per la fine di quest’anno...


Perché gli assortimenti nella GDO stanno aumentando?


Giugno 2017. Dice Nielsen che dopo il 2012 e il 2013, quando era sostanzialmente stabile il numero medio di referenze nella GDO, quest’anno gli assortimenti hanno ripreso a correre. Nel 2014 sono cresciute dell’1,5%, nel 2015 del 3,3%, nel 2017 Nielsen prevede che cresceranno del 3,8% (+3,3% nei supermercati, +3,9% negli ipermercati) e in numero passeranno dalle 5.231 del 2015 alle 5.433 previste per la fine di quest’anno.
 
Questi numeri stridono con altri trend, più qualitativi, che parlano di ristrutturazione radicale dei punti di vendita che conosciamo. Il ciclo di vita di un supermercato, mediamente era di 5-7 anni agli inizi del secolo, secondo RetailWatch potremmo essere arrivati a 3 anni, dopo di chè bisogna rimettere mano al layout, parzialmente alle attrezzature, alle gondole e quant’altro. Il ridimensionamento della sala (lo scatolame, per intenderci) sta comportando una riduzione delle altezze delle gondole e degli scaffali e questo dovrebbe togliere spazio al totale delle referenze in esercizio, spazio che viene invece utilizzato per i deperibili e per tutto il fresco.
 
Lo stesso sostiene IRi, sempre a proposito del numero di referenze in assortimento.:
 

 
Francamente RetailWatch non riesce a capire come faranno a entrare negli appositi spazi più referenze, considerando ormai che anche le avancasse stanno subendo una riduzione di superficie importante, viste le opzioni che vengono concesse alla clientela per il pagamento.
 
Si osservi il balzo numerico nel discount. È vero che molte referenze vengono tolte durante o alla fine dell’anno per insuccesso di vendite, ma i dati assoluti di Nielsen e IRi confermano invece il rigonfiamento degli assortimenti.
 
In diversi ipermercati, superstore e supermercati, oltretutto, sono state costruite delle aree di ristoro e degustazione, con una ulteriore riduzione della superficie di vendita netta. Mah! Misteri dei numeri.
 
Sarà l’arrivo di Amazon e degli e-tailer con assortimenti giganteschi a provocare il riempimento all’inverosimile dei lineari di vendita?
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Qual è l’insegna con il maggior grado di fedeltà nella GDO italiana?
Ricerche
Qual è l’insegna con il maggior grado di...
RetailWatch a Cibus presenterà il 9 maggio alle 11 un convegno controcorrente con nomi e cognomi...
di Eros Casula
17.04.2018
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre gli eccessi di produzione?
Ricerche
Partnership IDM-GDO: come si può andare oltre...
È complesso a realizzarsi in modo chiaro, rapido e concreto, talvolta sottomesso da ambigue...
di Antonello Vilardi
23.03.2018
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il supermercato vuole più tempo
Ricerche
Il consumatore ha sempre meno tempo. Ma il...
Come aumentare lo scontrino medio costantemente in ribasso? Questa, probabilmente, è una delle...
di Luigi Rubinelli
19.03.2018
Nielsen e la rinnovata importanza del pack
Analisi dei prodotti
Nielsen e la rinnovata importanza del pack
Le abitudini di consumo delle famiglie italiane sono in continuo mutamento e l’offerta...
di Antonio Esposito
17.03.2018
Nielsen dice che i cibi pronti e veloci crescono
Tendenze
Nielsen dice che i cibi pronti e veloci...
Abbiamo dovuto attendere sette settimane, per la precisione San Valentino, dice Nielsen, per...
di Eros Casula
05.03.2018
Lo scaffale infinito della GDO continua ad espandersi
Ricerche
Lo scaffale infinito della GDO continua ad...
Lo sviluppo della GDO italiana sta prendendo nuove strade rispetto agli anni scorsi. Flettono...
di Luigi Rubinelli
22.02.2018
Cari buyer della GDO: basta category, dovete ragionare per stili di consumo
Tendenze
Cari buyer della GDO: basta category, dovete...
Traditional, Silver, Mainstream, Low Price e Golden. Sono i nomi dei nuovi cinque “stili...
di Giovanni Esposito
14.02.2018
I nuovi negozi aperti dalla GDO aumentano del doppio le vendite
Ricerche
I nuovi negozi aperti dalla GDO aumentano del...
Sono le nuove aperture a generare più fatturato per i retailer, le ristrutturazioni non...
di Luigi Rubinelli
06.02.2018
Dieci anni di quote di mercato, chi sale e chi scende
Ricerche
Dieci anni di quote di mercato, chi sale e chi...
Nella tabella qui sotto sono riportate le quote di mercato dal 2006 al 2017. È un buon...
di Luigi Rubinelli
31.01.2018
Ecco perché i discount (soprattutto Eurospin) hanno successo in Italia
Ricerche
Ecco perché i discount (soprattutto Eurospin...
I discount sono equiparabili a supermercati e ipermercati nella spesa fino a 10 prodotti in un...
di Luigi Rubinelli
25.01.2018
La GDO a Marca2018 per una nuova visione e una nuova visibilità. Con Ambrosetti
In primo piano
La GDO a Marca2018 per una nuova visione e una...
Marca 2018 presenta un punto di svolta nello sviluppo del retail e della GDO...
di Luigi Rubinelli
22.01.2018
Dopo Amazon anche sui sacchetti dell’ortofrutta la GDO è divisa
In primo piano
Dopo Amazon anche sui sacchetti dell’ortofrutta...
L’anno si apre molto male. Dopo aver invocato l’intervento dei politici sulla...
di Luigi Rubinelli
05.01.2018
LOADING