Menu
 
Home Retail > Ricerche > Riconoscimento facciale: perché si può fare. Il caso Végé
Riconoscimento facciale: perché si può fare. Il caso Végé
25.05.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Recentemente il Gruppo Végé ha presentato un esperimento sul riconoscimento facciale nel suo laboratorio di gruppo e nei suoi punti di vendita sotto la direzione scientifica dell’Università di Parma...


Riconoscimento facciale: perché si può fare. Il caso Végé

Maggio 2018. Recentemente il Gruppo Végé ha presentato un esperimento sul riconoscimento facciale nel suo laboratorio di gruppo e nei suoi punti di vendita sotto la direzione scientifica dell’Università di Parma.
 
È interessante perché:
. molti retailer stanno provando diverse tecnologie simili a queste, ma non rendono noti i dati e la metodologia. Gruppo Végé con l’Università di Parma lo fa pubblicamente e raccoglie in questo modo preziose testimonianza e consigli,
. la sperimentazione che trova sbocchi operativi è utile a tutta la retail community e a tutta la business community del largo consumo.
 
Ecco i punti di forza dell’uso delle telecamere e della App collegata:
. all’entrata del punto di vendita consente di segmentare i clienti in funzione di:
. della frequenza di visita,
. dei giorni e delle ore di visita per incrementi mirati della scontistica;
. sugli scaffali, di segmentare i clienti in funzione:
. dell’interesse espresso per la categoria,
. dell’acquisto o del non acquisto della categoria,
. della complementarietà della categoria nella funzione d’uso;
. in cassa, di segmentare i clienti in funzione:
. della durata della visita,
. del tipo di pagamento,
. della sensibilità degli acquisti di impulso dei prodotti in avancassa.
 
L’esperimento effettuato è stato reso possibile anche grazie ad alcune industrie di marca.
 
Giorgio Santambrogio, Ad di Gruppo Végé, accompagna questo esperimento ricordando gli sforzi fatti, insieme all’IDM, per migliorare il proprio sistema promozionale negli anni. E, proiettando le nuove tecnologie nella customer journey, sintetizza il tutto in un nuovo paradigma, che supera i consueti paradigmi, per arrivare all’:
. Emot: Eternal moment of truth.
 
Per scoprire che non è una butade proviamo a leggerlo con la lente della sostebibilit a 360°.
 
L’Emot è o non è sostenibile nel tempo?
 
Lo è perché:
. è trasparente,
. è collaborativo,
. è innovativo,
. ma soprattutto riesce a interpretare in modo scientifico il nuovo marketing, del quale il retail e la GDO, hanno estremamente bisogno per competere alla pari con gli e-pure player dell’e-commerce.
 
E quindi sia Emot.
 
La testimonianza è stata raccolta sia a Cibus2018 sia a Linkontro Nielsen 2018.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 03.06.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Gruppo Végé presenta la proximity marketing all’IDM
Merchandising & Promozioni
Gruppo Végé presenta la proximity marketing all...
Ancora una volta Gruppo VéGé si conferma come la realtà nazionale della Moderna...
di Giovanni Esposito
22.06.2018
Il Gruppo Végé chiude il 2017 a 6,2 mld e punta sull’on line
In primo piano
Il Gruppo Végé chiude il 2017 a 6,2 mld e punta...
L’Assemblea dei soci di Gruppo VéGé, riunitasi a Sciacca (AG), nel corso dell&rsquo...
di Eros Casula
18.06.2018
 Pratiche commerciali sleali: la proposta De Castro vista dai retailer
Ricerche
Pratiche commerciali sleali: la proposta De...
L’onorevole Paolo De Castro ha lanciato recentemente in commissione agricoltura una &ldquo...
di Luigi Rubinelli
29.05.2018
Végé rinnova posizionamento e comunicazione multimediale
Merchandising & Promozioni
Végé rinnova posizionamento e comunicazione...
Gruppo VéGé, primo Gruppo della GDO nato in Italia, è tornata in questi giorni in...
di Giovanni Esposito
02.05.2018
Santambrogio/Gruppo Végé: il retail è relazione
In primo piano
Santambrogio/Gruppo Végé: il retail è relazione
Il retail nella DO è un sistema vivo, effervescente e in continuo fisiologico cambiamento: non...
di David J. Ramirez
09.04.2018
 Il riconoscimento facciale di UniParma nei punti di vendita di Gruppo Végé permette di…
Ricerche
Il riconoscimento facciale di UniParma nei...
“L’Università di Parma ha sviluppato un nuovo metodo di riconoscimento facciale...
di Luigi Rubinelli
22.03.2018
GiCap/GruppoVégé allunga l’e-commerce in Calabria
In primo piano
GiCap/GruppoVégé allunga l’e-commerce in...
Gruppo VéGé conferma la propria attenzione verso l’innovazione nella...
di Eros Casula
14.03.2018
NonnaIsa/Gruppo Végé inizia il click&collect
In primo piano
NonnaIsa/Gruppo Végé inizia il click&collect
Dal 7 marzo i consumatori sardi possono contare sulla comodità e l’accoglienza...
di Giovanni Esposito
07.03.2018
Végé si associa al Grupo Ifa, spagnolo, entra in un polo di 23 mld di euro
In primo piano
Végé si associa al Grupo Ifa, spagnolo, entra...
Gruppo VéGé, primo gruppo della GDO nato in Italia, entra a far parte del Comitato...
di Eros Casula
22.02.2018
ADM (GDO) creerà con IBC (IDM) una nuova GS1-Ecr/Indicod, basata su…
In primo piano
ADM (GDO) creerà con IBC (IDM) una nuova GS1...
ntervenendo a Marca2018, Giorgio Santambrogio, presidente di ADM ha voluto sottolineare il...
di Luigi Rubinelli
18.01.2018
Gruppo Végé a 6 mld di vendite con una quota di mkt del 4,5%
In primo piano
Gruppo Végé a 6 mld di vendite con una quota di...
L’Assemblea dei soci di Gruppo VéGé, riunitasi ieri a Napoli, ha approvato il ...
di Eros Casula
10.07.2017
Nielsen/Linkontro Santambrogio-ADM: ecco i plus del progetto Immagino
In primo piano
1 RWCOIN
Nielsen/Linkontro Santambrogio-ADM: ecco i plus...
di Luigi Rubinelli
24.05.2017
LOADING