Menu
 
Home Retail > Ricerche > Due province metropolitane, Milano e Roma, valgono il 15% della GDO
Due province metropolitane, Milano e Roma, valgono il 15% della GDO
17.11.2017
Autore
Giovanni Esposito Ospite
Le dinamiche aggregate del retail italiano sono spesso il risultato di tendenze - talvolta di segno opposto - che caratterizzano i singoli territori. Le differenze sono molto ampie sia in termini di assetti strutturali che di trend evolutivi ed evidenti già a livello di macroripartizione...


Due province metropolitane, Milano e Roma, valgono il 15% della GDO

Ottobre 2017. Le dinamiche aggregate del retail italiano sono spesso il risultato di tendenze - talvolta di segno opposto - che caratterizzano i singoli territori. Le differenze sono molto ampie sia in termini di assetti strutturali che di trend evolutivi ed evidenti già a livello di macroripartizione.
 
E’ facile rilevare, innanzitutto, come il settore abbia continuato a crescere nelle aree settentrionali (soprattutto nel Nord-Est) in cui aveva già raggiunto livelli di densità distributive superiori a quelli medi europei.
All’opposto in coincidenza con la maggiore crisi dei consumi – e più in generale con le molte difficoltà di contesto – è stato molto più limitato lo sviluppo nel Centro- Sud, che già disponeva di una molto meno ampia dotazione di superfici commerciali.
 
In particolare, nell’ultimo anno, sono state le Regioni del Centro ad evidenziare
una dinamica delle vendite dimezzata rispetto alla media nazionale. Allo stesso modo, un po’ a sorpresa, i fatturati delle Regioni meridionali hanno messo a segno un incremento lievemente superiore a quello medio italiano e addirittura migliore
di quello delle Regioni Nordoccidentali.
 
Le differenze per aree
Le differenze, però, non riguardano solo i trend evolutivi. È infatti molto dissimile la composizione interna delle vendite della Gdo. Nel Nord Ovest i formati più grandi (iper e superstore) hanno oramai ampiamente superato i supermercati e lasciano comunque poco spazio alle piccolo superfici, siano esse negozi di prossimità (in riduzione) o discount (in crescita). Nel NordEst e nel Centro rimane invece il supermercato il canale maggiormente sviluppato con una maggiore quota rispetto alle altre Regioni del Nord, di discount e libero servizio.
 
Il ruolo del discount
Nel sud del Paese, in minor misura nel Centro, invece, prevalgono maggiormente
i formati di prossimità (libero servizio e discount).
In particolare nelle Regioni meridionali I discount hanno visto passare la loro quota dal 10% del 2007 a ltre il 25% del 2016, collocandosi stabilmente alle spalle del supermercato nella classifica dei formati.
Tale quota è ancora più ampia in alcune Regioni e supera, ad esempio, il 35% in Puglia.
Tali macrodifferenze si colgono in misura ancora più marcata se si confrontano i dati delle singole Regioni e delle single province, rappresentando una mappa del Paese molto complessa. In questo senso, è utile evidenziare come i fatturati della distribuzione, seguendo i consumi territoriali, si concentrino maggiormente in alcuni ambiti geografici. È qui appena il caso di notare che oltre il 30% delle vendite complessive si concentra in sole due Regioni (Lombardia e Lazio) e quasi la metà nelle prime quattro.
 
10 province metropolitane valgono 1/3 delle vendite
Allo stesso modo le 10 province metropolitane del Paese valgono poco meno di un terzo delle vendite della Gdo. E le prime due (ancora una volta Milano e Roma) contano per quasi il 15%.
 
Fonte: italiani.coop
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 01.10.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

EsselungaACasa si espande a Roma
In primo piano
EsselungaACasa si espande a Roma
Esselungaacasa, la spesa on line di Esselunga, apre il servizio di spesa on line alla città di...
di Eros Casula
08.10.2018
Nike/Agnello-Milano: celebrazione del brand e ruolo delle informazioni
Tutti i canali di vendita
Nike/Agnello-Milano: celebrazione del brand e...
Il nuovo flagship store di Nike ha aperto nelle scorse settimana in via Agnello-ang. Cso...
di Luigi Rubinelli
02.10.2018
Coop prosegue con Accenture la sperimentazione a Milano Bicocca
In primo piano
Coop prosegue con Accenture la sperimentazione...
Prosegue la collaborazione tra Coop e Accenture all’interno del Supermercato del Futuro...
di Giovanni Esposito
28.09.2018
L’Agcm (Antitrust) apre sei istruttorie sul pane di 6 imprese della GDO
In primo piano
L’Agcm (Antitrust) apre sei istruttorie sul...
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha aperto sei istruttorie nei...
di Giovanni Esposito
27.09.2018
 Il 56% dei consumatori non si fida dei prodotti industriali, sia della GDO sia dell’IDM
Scenari
Il 56% dei consumatori non si fida dei...
In un recente studio di Nielsen (Global health and ingredient-sentiment survey) è possibile...
di Luigi Rubinelli
27.09.2018
Il non food cresce ancora nella GDO, ma non in modo soddisfacente
In primo piano
Il non food cresce ancora nella GDO, ma non in...
Sono pochi i comparti in cui le quote di mercato delle GSA sono rilevanti sul totale: anche...
di Giovanni Esposito
23.09.2018
Lavazza/San Fedele compie un anno. Sorride con uno scontrino 6-12 euro
Buoni e cattivi
Lavazza/San Fedele compie un anno. Sorride con...
Lavazza, azienda leader in Italia nel mercato del caffè e tra i principali player riconosciuti...
di Luigi Rubinelli
21.09.2018
 Lanci di prodotto: inefficacia promozionale ma anche miopia di mercato
Analisi dei prodotti
Lanci di prodotto: inefficacia promozionale ma...
La tabella che RetailWatch pubblica in questo articolo merita un momento di riflessione per l...
di Luigi Rubinelli
20.09.2018
 Le GSS del non food vanno abbastanza bene, la GDO al confronto flette
Ricerche
Le GSS del non food vanno abbastanza bene, la...
Nei primi mesi del 2018, dopo il vivace risultato del 2017, le vendite della Gdo italiana...
di Luigi Rubinelli
19.09.2018
Caterina Crepax e l’interpretazione dei brand della GDO e dell’IDM
Analisi di branding
Caterina Crepax e l’interpretazione dei brand...
Il tema dell’edizione de Linkontro-Nielsen 2018 è stato: “Near-future landscapes...
di Eros Casula
16.09.2018
I conti della GDO peggiorano, quelli dell’IDM migliorano
Ricerche
I conti della GDO peggiorano, quelli dell’IDM...
A DISPETTO del positivo andamento delle vendite della Gdo dello scorso anno, nel 2017 non...
di Luigi Rubinelli
13.09.2018
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In tutti i sensi
In primo piano
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In...
La Coop è una cooperativa di consumatori, la sua ragione giuridica, le sue finalità, il suo...
di Luigi Rubinelli
10.09.2018
LOADING