Menu
 
Home Retail > Ricerche > Le GSS del non food vanno abbastanza bene, la GDO al confronto flette
Le GSS del non food vanno abbastanza bene, la GDO al confronto flette
19.09.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Nei primi mesi del 2018, dopo il vivace risultato del 2017, le vendite della Gdo italiana fanno segnare un netto rallentamento con una variazione tendenziale marginalmente positiva. L’aggregato di ipermercati e supermercati si giova soprattutto della buona performance dei prodotti freschi (sfusi e trasformati)...
 

Le GSS del non food vanno abbastanza bene, la GDO al confronto flette

Settembre 2018. Nei primi mesi del 2018, dopo il vivace risultato del 2017, le vendite della Gdo italiana fanno segnare un netto rallentamento con una variazione tendenziale marginalmente positiva. L’aggregato di ipermercati e supermercati si giova soprattutto della buona performance dei prodotti freschi (sfusi e trasformati) che superano il +0,5% di incremento tendenziale e del buon andamento di tutto il comparto del confezionato industriale. Si aggravano le difficoltà del comparto non alimentare che fanno segnare un decremento dei fatturati vicino agli otto punti percentuali, nettamente più marcato che in passato.
IN OGNI CASO, anche nel 2018, trovano conferma i differenti trend evolutivi delle vendite dei diversi formati; nel primo semestre infatti, sono ancora una volta gli specialisti drug (con una crescita superiore ai 6 punti percentuali nel largo consumo confezionato) a fare segnare il maggiore incremento delle vendite. Nel comparto alimentare sono ancora una volta i discount ad evidenziare la crescita più marcata anche grazie alla migliore dinamica dei valori rispetto ai volumi venduti. Buoni risultati sono messi a segno ancora una volta dai superstore e dai grandi supermercati. Un buon andamento delle vendite fa segnare, in controtendenza rispetto agli anni scorsi anche i piccoli supermercati, mentre resta ampiamente in negativo la dinamica dei volumi per le superette e gli ipermercati. Questi ultimi sembrano avvantaggiarsi, però, di una positiva dinamica dei prezzi medi che limita la perdita di vendite in valore e si giova probabilmente delle strategie di uptrading assortimentale.
 
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 01.10.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

L’Agcm (Antitrust) apre sei istruttorie sul pane di 6 imprese della GDO
In primo piano
L’Agcm (Antitrust) apre sei istruttorie sul...
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha aperto sei istruttorie nei...
di Giovanni Esposito
27.09.2018
 Il 56% dei consumatori non si fida dei prodotti industriali, sia della GDO sia dell’IDM
Scenari
Il 56% dei consumatori non si fida dei...
In un recente studio di Nielsen (Global health and ingredient-sentiment survey) è possibile...
di Luigi Rubinelli
27.09.2018
Il non food cresce ancora nella GDO, ma non in modo soddisfacente
In primo piano
Il non food cresce ancora nella GDO, ma non in...
Sono pochi i comparti in cui le quote di mercato delle GSA sono rilevanti sul totale: anche...
di Giovanni Esposito
23.09.2018
 Lanci di prodotto: inefficacia promozionale ma anche miopia di mercato
Analisi dei prodotti
Lanci di prodotto: inefficacia promozionale ma...
La tabella che RetailWatch pubblica in questo articolo merita un momento di riflessione per l...
di Luigi Rubinelli
20.09.2018
Caterina Crepax e l’interpretazione dei brand della GDO e dell’IDM
Analisi di branding
Caterina Crepax e l’interpretazione dei brand...
Il tema dell’edizione de Linkontro-Nielsen 2018 è stato: “Near-future landscapes...
di Eros Casula
16.09.2018
I conti della GDO peggiorano, quelli dell’IDM migliorano
Ricerche
I conti della GDO peggiorano, quelli dell’IDM...
A DISPETTO del positivo andamento delle vendite della Gdo dello scorso anno, nel 2017 non...
di Luigi Rubinelli
13.09.2018
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In tutti i sensi
In primo piano
Bassi-Pedroni: Coop è diversa dalla GDO. In...
La Coop è una cooperativa di consumatori, la sua ragione giuridica, le sue finalità, il suo...
di Luigi Rubinelli
10.09.2018
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in ristrutturazione? O…
Analisi dei prodotti
Assortimenti della GDO in ampliamento. O in...
La tabella di IRi è molto chiara: si stanno ampliando gli assortimenti di tutti i canali della...
di Luigi Rubinelli
31.08.2018
Quanto vale il mercato dei freschi al di fuori della GDO?
Analisi dei prodotti
Quanto vale il mercato dei freschi al di fuori...
In Italia i Freschi vengono acquistati in 6 canali distributivi: oltre alla GDO, suddivisa in....
di Eros Casula
25.08.2018
Sconti nella GDO: l’IDM crede che la soglia sia il 42%
Ricerche
Sconti nella GDO: l’IDM crede che la soglia sia...
Qual è la soglia massima entro la quale i clienti della GDO non modificano i loro...
di Giovanni Esposito
18.08.2018
La crisi della GDO è iniziata nel 2004, ben prima della Lehman Brothers
Ricerche
La crisi della GDO è iniziata nel 2004, ben...
Per convenzione, per abitudine, per acquiescenza (o più semplicemente perché non si ha tempo...
di Luigi Rubinelli
15.08.2018
Perché il consumatore non acquista i freschi nella GDO
Analisi dei prodotti
Perché il consumatore non acquista i freschi...
Le ricerche di mercato (Nielsen, IRi, GFK) raramente mettono in luce i perché i consumatori non...
di Luigi Rubinelli
03.08.2018
LOADING