Menu
 
Home Retail > In primo piano > Avanzini-Conad: i nomi delle MDD di Conad erano i nomi dei dipendenti. Nel 2018…
Avanzini-Conad: i nomi delle MDD di Conad erano i nomi dei dipendenti. Nel 2018…
27.01.2018
Autore
Luigi Rubinelli Direttore Responsabile
Le MDD di Conad, le marche del distributore, sono nate nei piccoli negozi incentrati sui freschi: siamo negli anni ’60, lo scatolame, e quindi la possibilità di far emergere il brand è arrivato dopo. Con lo sviluppo è cambiato il management centrale e si sono aggiunte competenze industriali con nuovi indirizzi per il brand Conad e i sub brand...

Avanzini-Conad: i nomi delle MDD di Conad erano i nomi dei dipendenti. Nel 2018…

Gennaio 2018. Le MDD di Conad, le marche del distributore, sono nate nei piccoli negozi incentrati sui freschi: siamo negli anni ’60, lo scatolame, e quindi la possibilità di far emergere il brand è arrivato dopo. Con lo sviluppo è cambiato il management centrale e si sono aggiunte competenze industriali con nuovi indirizzi per il brand Conad e i sub brand.
 

 
La MDD ragiona come un brand, con forti competenze di marketing:
. leggere in profondità i comportamenti di acquisto e di consumo dei clienti,
. sviluppare e in alcuni casi creare linee di prodotto per far emergere il category e la comunicazione a punto di vendita,
. l’integrazione della comunicazione di impresa e di prodotto.
 

 
Le squadre che lavorano alla MDD di Conad hanno provenienza e competenze le più svariate, dal marketing alla logistica all’industria,
. siamo passati dalla private label alla marca del distributore. Oggi stiamo virando verso le comunità e le persone, partendo nella creazione del prodotto dai bisogni del cliente, guardando alla nostra essenza, la cooperativa fra dettaglianti e i territori in cui operiamo.
. recentemente abbiamo aggiunto i social media, il web, il product management, incentrata sulla coerenza, come Conad è sempre stata.
 
«Nel corso del 2018 le linee di prodotti Conad saranno al centro di un progetto finalizzato a farle diventare una vera e propria marca, adattando la nostra identità visiva e la strategia al nostro ruolo da leader”, spiega il direttore commerciale di Conad Francesco Avanzini. «Portiamo valore e distintività al prodotto assicurando una reale convenienza, ma anche garantendo una relazione emotiva con il cliente in base ad un’offerta legata alle sue reali esigenze. La marca Conad avrà autentici valori di italianità e valorizzazione delle piccole e medie imprese nazionali. Un’innovazione che risponde a esigenze di consumo che si sono modificate in modo veloce negli ultimi anni e che i nostri clienti chiedono di ritrovare nei prodotti che acquistano».
 La rivoluzione della marca Conad investirà il packaging, la comunicazione in etichetta e in particolare le linee premium, con un obiettivo preciso: andare incontro ai bisogni del consumatore moderno, sempre più attento, consapevole ed esigente.
 
Un nuovo cambiamento
Dopo 12 anni cambiano i colori e la veste grafica dei prodotti Conad più tradizionali: l’immagine sarà moderna e metterà in maggiore evidenza l’elemento della margherita, parte del DNA di Conad e emblema di semplicità, freschezza e qualità dei prodotti. Non si tratta però solo di un’innovazione estetica: le formulazioni di molte referenze saranno migliorate così da garantire a chi acquista un livello di qualità e di sicurezza ancora più alto, nonché fornire nuove risposte ai bisogni dei consumatori in continua evoluzione.
Un deciso restyling interesserà anche i prodotti freschissimi, come carne, ortofrutta, pesce. Avranno un’etichetta più chiara e immediata, che consentirà ai clienti di ottenere immediatamente le informazioni sull’origine degli alimenti e sulle certificazioni di qualità, in un’ottica di maggiore trasparenza.
 Netta rivoluzione, invece, per le linee Conad AC e PiacerSi, dedicate a chi ha esigenze nutrizionali specifiche o è alla ricerca di prodotti salutari: il nuovo brand Alimentum includerà solo i prodotti senza glutine e senza lattosio, mentre PiacerSi sarà suddiviso in due nuove sottocategorie “Better for you” (alimenti magri e/o leggeri) e “Functional fortified” (alimenti addizionati con vitamine, minerali, antiossidanti, steroli…).
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



0 Commenti
Non sono presenti commenti
Ultimo sondaggio 30.03.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Todis/Pac200a-Conad e la frutta: sono le iniziative che deve fare il retailer
Tendenze
Todis/Pac200a-Conad e la frutta: sono le...
In Gran Bretagna Tesco ha proposto la stessa iniziativa lo scorso anno. Un successo. In Italia...
di Luigi Rubinelli
15.04.2018
La MDD, marca del distributore, tenta di alzare il prezzo medio
Ricerche
La MDD, marca del distributore, tenta di alzare...
Negli ultimissimi anni, come documentano le ricerche, la MDD, la marca del distributore, è...
di Luigi Rubinelli
07.04.2018
Todis/Sodisi-Conad ristruttura in Sicilia.  E apre a Gela (CL)
In primo piano
Todis/Sodisi-Conad ristruttura in Sicilia. E...
La scorsa settimana ha aperto il nuovo Todis di Gela (CL). Largo Soldato Mancino (ex Motel...
di Eros Casula
03.04.2018
Todis/Conad aggiunge Guidonia, con il concept di prossimità e servizio
In primo piano
Todis/Conad aggiunge Guidonia, con il concept...
Todis/Conad passa a Villanova di Guidonia in provincia di Roma, via Maremmana Inferiore 212...
di Giovanni Esposito
27.03.2018
Il senso della Comunità e le similitudini Petrini-Pugliese-Pomarico
Ricerche
Il senso della Comunità e le similitudini...
La centralità della Comunità, dei microcosmi locali, della voglia del fare senza aspettare...
di Luigi Rubinelli
26.03.2018
La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello scaffale
Ricerche
La MDD Mainstream alla prova del tempo e dello...
Nel mese di febbraio abbiamo invitato i lettori a votare sul quesito qui sotto
di Luigi Rubinelli
15.03.2018
Quando la marca del distributore approfitta del cambiamento dei consumi
Analisi dei prodotti
Quando la marca del distributore approfitta del...
Dal 2010, quindi oltre due anni dopo il crollo della Lehman Brother, è avvenuto qualcosa di...
di Luigi Rubinelli
15.03.2018
La forbice dei prezzi fra marca del distributore, MDD, e IDM è debole
Ricerche
La forbice dei prezzi fra marca del...
Le politiche di sviluppo della marca del distributore, MDD, nel retail puntano alla...
di Luigi Rubinelli
07.03.2018
La gestione dello scaffale è sempre più complessa. Aumenta l’assortimento
Ricerche
La gestione dello scaffale è sempre più...
A guardare ­­a questi dati sembra di trovarci di fronte a uno scaffale infinito o...
di Giovanni Esposito
07.03.2018
Le MDD di Amazon arriveranno nel 2019 a 1 mld di $ di vendite
Analisi dei prodotti
Le MDD di Amazon arriveranno nel 2019 a 1 mld...
Amazon ha nel suo portafoglio di assortimenti 34 brand di MDD, le sue marche del distributore....
di Antonio Esposito
01.03.2018
Conad è pronto per l’e-commerce via supermercato
In primo piano
Conad è pronto per l’e-commerce via...
Il progetto è tutto italiano. Lo ha messo a punto Pac...
di Eros Casula
20.02.2018
Per contrastare i discount ci vuole una MDD Mainstream forte, dice Tasca-Selex
In primo piano
Per contrastare i discount ci vuole una MDD...
I distributori oggi e in futuro dovranno scegliere. C’è una sfida di efficienza da fare...
di Luigi Rubinelli
14.02.2018
LOADING