Menu
 
Home Retail > In primo piano > Gasbarrino/U2: nell’on line è la Montagna che deve andare da Maometto
Gasbarrino/U2: nell’on line è la Montagna che deve andare da Maometto
22.11.2017
Autore
Giovanni Esposito Ospite
Intervenendo a Netcomm-FocusFood Mario Gasbarrino, ad di Unes/U2, ha spiegato che a parte i nativi digitali, l’e-commerce nel food deve attrarre i consumatori di altre età riproducendo una customer journey come se il cliente si trovasse effettivamente di fronte allo scaffale fisico del supermercato. “E’ la montagna che deve andare da Maometto e non viceversa”. Altrimenti il cliente perde a tempo a...

Gasbarrino/U2: nell’on line è la Montagna che deve andare da Maometto

Novembre 2017.  Intervenendo a Netcomm-FocusFood Mario Gasbarrino, ad di Unes/U2, ha spiegato che a parte i nativi digitali, l’e-commerce nel food deve attrarre i consumatori di altre età riproducendo una customer journey come se il cliente si trovasse effettivamente di fronte allo scaffale fisico del supermercato. “E’ la montagna che deve andare da Maometto e non viceversa”. Altrimenti il cliente perde a tempo a cercare il prodotto, a meno che non stia facendo un acquisto ripetitivo.
 
È uno dei punti deboli dell’e-commerce.
 

 
Non tutte categorie merceologiche saranno aggredite nello stesso modo dall’e-commerce. Forse i pannolini lo saranno più di altre.
 
I pure player hanno messo molta attenzione alle operation e hanno risolto non pochi problemi che i retailer off line non sono riusciti a risolvere.
 
Nel fisico il problema sono le forme di pagamento, come le code alle casse, bisognerà trovare trovare velocemente i correttivi adatti.
 
Bisogna dirlo con chiarezza, dice Gsbarrino: l’arrivo dell’e-commerce farà piazza pulita dei retailer che non hanno i fondamentali a posto.
 
L’integrazione on e off line sarà naturale.
 

 
“È inutile chiedersi quale sarà la quota di mercato dell’on line, ma bisogna chiedersi come e cosa si venderà nel fisico: cambierà l’offerta. Dovremo ridurre il numero di referenze aumentando il peso del freschissimo, i prodotti MDD, le marche del distributore che hanno una strategia convincente. Ma soprattutto -dice Gasbarrino-, dobbiamo mettere il personale di vendita al primo posto. Certo che utilizzeremo la tecnologia ma con intelligenza, se sostituirà il lavoro banale dell’uomo, le attività ripetitive, non il personale che mi spiegherà che tipo di carne o di formaggio sto comprando.
 
Saranno le persone a salvare il negozio fisico”.
Grazie per la lettura

Guadagna un RWcoin

Registrati, accedi al sito e condividi questo articolo su uno di questi social network. Guadagnerai un credito utile per consultare un altro articolo di archivio.

Lascia un commento:



1 Commenti
Francesco Paolo Di Maria
ANCORA UNA VOLTA MARIO GASBARRINO HA FATTO CENTRO!
GLI E ‘POSSIBILE PER LE SUE INDISCUTIBILI COMPETENZE SPECIFICHE, UNA QUASI MANIACALE ATTENZIONE AL CLIENTE E UNA STRAORDINARIA PROPENSIONE VERSO IL “Nuovo”
22/11/2017 08.28.02
 
Ultimo sondaggio 03.09.2018
Ricevi i nostri aggiornamenti ogni settimana
Iscriviti alla newsletter
RW Abbonamenti

Il Club

esclusivo

RWcoin

dinamico

Potrebbe interessarti anche...

Umberto Galimberti: ieri il futuro era una promessa, oggi…
The Wall
1 RWCOIN
Umberto Galimberti: ieri il futuro era una...
di Eros Casula
18.07.2012
LOADING